Dantedì, oggi l’omaggio di Unict e Teatro Stabile al ‘Sommo poeta’

 

Anche l’Università di Catania aderisce alla giornata nazionale in onore di Dante Alighieri, che si celebra il 25 marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia.

Unict x Dantedì

Dalle ore 12 tutti sono invitati a celebrare il “Dantedì“, leggendo i versi della Commedia, seppur a distanza, e a condividere sui social ‘pillole’, letture in streaming, performance dedicate a Dante, con gli hashtag ufficiali #Dantedì, #IoleggoDante e #UnictxDantedì. Grazie alla collaborazione con il Teatro Stabile di Catania, l’Università ha realizzato un video della lettura dell’Inferno, nel quale gli attori Pietro Pace, Luca Iacono, Egle Doria, Simone Luglio, Franco Mirabella e Silvio Laviano leggeranno le terzine del XXVI Canto, sulle musiche originali del compositore Edmondo Romano.

Il video integrale sarà pubblicato sul canale YouTube dell’Ateneo e diffuso attraverso i siti e i canali social istituzionali dell’Università di Catania e del Teatro Stabile di Catania. All’iniziativa collabora anche Radio Zammù con una poesia, tratta da “Le rime”, letta da quattro speaker, ognuno rigorosamente da casa propria. I versi scelti sono un inno allo stare insieme con gli amici in allegria e spensieratezza. Dante è il simbolo della cultura e della lingua italiana, ricordarlo insieme sarà un modo per unire ancora di più il Paese in questo momento difficile, condividendo versi dal fascino senza tempo…

I docenti dell’Ateneo Rosario Castelli e Andrea Manganaro (Letteratura italiana, Dipartimento di Scienze umanistiche) interverranno inoltre con due contributi video che saranno pubblicati sullo stesso canale. Anche le lezioni a distanza di discipline letterarie dei corsi di studio dell’Università di Catania, che saranno tenute nella giornata di oggi tramite la piattaforma MS Teams, saranno dedicate al Sommo Poeta. All’iniziativa aderisce l’Associazione degli Italianisti Italiani, con cui Unict collabora da anni, e che coinvolgerà a distanza gli alunni di moltissime scuole siciliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *