Da Marzo inizia il Grand Tour della Poesia grazie alla Fondazione Fiumara d’Arte

Il dono della Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti alle scuole della Sicilia, ai territori dei Nebrodi e delle Madonie: “L’Utopia concreta guida il corteo della Poesia, i bambini e i ragazzi delle scuole lo seguono per una via che parla di futuro

Una lunga semina nel territorio siciliano dove la poesia sbarca a scuola e diventa nutrimento intellettuale e morale affinché le nuove generazioni possano trovare il senso della loro cittadinanza storica ed etica.

Tremila giovanissimi che in trenta scuole siciliane studiano, ascoltano, incontrano alcuni tra i più grandi poeti contemporanei e con loro si immergono in un percorso didattico speciale che è anche un percorso di conoscenza. 

Si chiamano “L’offerta della Parola – La Grande Madre/ A ‘Ranni Matri” e “La Bellezza della Costituzione” i due progetti culturali della Fondazione Fiumara d’Arte  anche quest’anno  donati ai comuni siciliani e che coinvolgono bambini  delle elementari e ragazzi delle scuole medie e dei licei. La sfida è coinvolgere in un percorso di crescita etica e civile  i giovani attraverso il linguaggio della Poesia unica parola pura che nel mondo contemporaneo si è sottratta alla mercificazione e alla sua speculazione.

La Poesia  è pilastro portante anche del Rito della Luce di Motta d’Affermo dal 21 al 23 giugno, che torna quest’anno alla sua quarta edizione,nei giorni delle porte solstiziali ai piedi della “Piramide 38° Parallelo” di Mauro Staccioli.

I ragazzi, insieme con i grandi poeti, saranno protagonisti del Rito, metafora di un percorso di rinascita,  ponte lanciato verso il futuro delle nuove generazioni.  “Mai come in questo momento- dice Antonio Presti– credo che il mondo abbia bisogno di una luce rigeneratrice. Se penso poi che ogni nascita, viene definita come venire alla luce, spero che chi verrà alla Piramide possa attingere la forza per una rinascita interiore”.

Nei progetti sono coinvolti alcuni dei più importanti nomi della poesia contemporanea, nazionale ed internazionale: Antonella Anedda, Franco Arminio, Maria Attanasio, Angela Bonanno, Mariangela Gualtieri, Biagio Guerrera, Jaroslaw Mikolajewski, che incontreranno gli studenti nelle scuole alternandosi nei mesi di marzo e aprile.  

La Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti  da mesi lavora nel Parco delle Madonie e i comuni del Parco di Fiumara d’Arte (Castel di Lucio, Castel di Tusa, Mistretta, Motta d’Affermo , Pettineo, Santo Stefano di Camastra, Reitano, Tusa). Gli studenti, preparati dai docenti all’incontro con i poeti attraverso lo studio e l’approfondimento delle opere e della loro storia, sono stati invitati anche a comporre versi in dialetto sul tema de “La Grande Madre/A ‘Ranni Matri”e su quello de “La Bellezza della Costituzione”.  Particolare rilievo si è inteso dare anche quest’anno alla produzione poetica in dialetto e all’approfondimento della storia del dialetto siciliano in un momento storico in cui è diventata legge regionale  l’inserimento della materia nelle scuole di ogni ordine e grado.

Antonio Presti con i suoi progetti disegna un’immagine di territorio ridando dignità, identità e prospettiva di crescita culturale, sociale ed economica ad una collettività smarrita” dichiara il Sindaco di Motta d’Affermo, Nunzio Marinaro“ il coinvolgimento dei giovani è un altro “dono” , un’intuizione altamente meritoria perché attraverso l’educazione si prepara l’uomo di domani.”

Il percorso didattico sarà riproposto ogni anno  per segnare una generazione “altra” e per questo le scuole, riconoscendone l’eccezionale valore, hanno già creato una rete a sostegno del progetto che unisce idealmente, sotto una stessa “bandiera”  di impegno etico e civile, i due territori del Parco dei Nebrodi e del Parco delle Madonie.

Antonio Presti, Presidente della Fondazione Fiumara d’Arte dice : “Questo è il più grande dono fatto al territorio e soprattutto ai giovani che dovranno esserne custodi e strenui difensori, dare loro  l’opportunità di fare cultura attiva , attraverso il confronto diretto con i più grandi poeti contemporanei “ e aggiunge “donare alle scuole occasioni di didattica di eccellenza con progetti che si calano e arricchiscono i programmi didattici, avvicinare la  poesia  e la figura del poeta alla vita e alla sensibilità dei giovani che saranno la società del domani, significa creare una generazione nuova e libera di cittadini illuminati…il mondo di oggi e ancor di più quello di domani ha bisogno di nutrirsi di Poesia”.

Il mese di marzo vedrà il via del Grand Tour della Poesia. Gli incontri con i poeti proseguiranno ad aprile  e si concluderanno in giugno con il Rito della Luce della Piramide 38° Parallello a Motta D’Affermo.

La presenza dei grandi poeti nelle scuole sarà anche occasione di crescita della comunità civile.  Biagio Guerrera, direttore artistico del progetto: “Penso alla poesia come pratica etica e conoscitiva, come pane che ci nutre, come modo di guardare al mondo, di aprirsi alla vita per lasciarsi sorprendere e attraversare. E’ “questa intelligenza del cuore” che vogliamo trasmettere ai giovani delle scuole che incontreremo nel territorio e nelle letture pubbliche a Pettineo e Cefalù”.

 I poeti, infatti,  saranno protagonisti  di Reading pomeridiani, in luoghi particolarmente suggestivi del territorio , aperti alla cittadinanza, alle associazioni e a tutti coloro vi vorranno partecipare . Si comincia con Pettineo che venerdì 22 marzo presso il Centro  Servizi, Area artigianale, ospiterà il primo dei due Reading previsti e si proseguirà sabato 23 marzo, quando Cefalù diventerà per un giorno un paese “ad alta concentrazione” di poesia.

 Nel centro arabo-normanno arriveranno importanti poeti nazionali e internazionali che incontreranno i ragazzi nelle scuole , nel pomeriggio i docenti e in serata la cittadinanza. Poeti nazionali, poeti locali e ragazzi che hanno scritto poesia si ritroveranno presso uno dei luoghi più suggestivi del centro storico di Cefalù, la Chiesa di Santo Stefano, e daranno vita ad un intenso momento di ascolto e rigenerazione attraverso il verso e la musica.

Se il racconto è memoria viva, lo è ancor di più la poesia – dice il Sindaco della Città di Cefalù Rosario Lapunzina – che affonda le sue radici nell’anima, dandone una lettura sacralizzata nel tempo e nello spazio. Cefalù è felice di accogliere un progetto culturale che vede al centro di tutto i giovani. Ad essi consegneremo il futuro e ad essi ne affidiamo la nostra memoria

Il progetto quest’anno vede gli studenti impegnati anche nella realizzazione di bandiere-quadro ispirate sia al tema de “La Grande Madre” che a quello de “La Bellezza della Costituzione”. Le Bandiere-quadro verranno donate durante due grandi manifestazioni, previste in maggio, all’Ospedale San Raffaele –Giglio di Cefalù  a sostegno della lotta contro la chiusura del Punto nascite,e all’ Ospedale Ss Salvatore e al Tribunale di Mistretta contro la chiusura di questi due importanti presidi dello Stato sul territorio. L’impegno etico e civile è parte integrante del percorso che l’attività progettuale propone, educare i cittadini di domani, contribuire a generare una società diversa e migliore nel futuro.

Antonio Presti dopo aver concluso il ciclo creativo del Parco di sculture monumentali di Fiumara d’Arte,  proprio da Cefalù riparte per lanciare un nuovo grande progetto, la realizzazione della “fermata “ in sotterranea della stazione ferroviaria del centro arabo-normanno, la suggestiva idea lanciata dal Comitato cittadino “ Cefalù-Quale ferrovia”.

 La nuova fermata di Cefalù, in chiave artistico-architettonica, diventerà il “capolinea” di un originale e articolato percorso turistico-culturale che si sviluppa tra le sculture monumentali del Parco di “Fiumara d’Arte” e del museo-albergo Atelier sul mare e si integra con il contesto monumentale di Cefalù, dei comuni del circondario, dei parchi naturali regionali dei Nebrodi e delle Madonie e delle aeree archeologiche di Himera e Halaesa. Un occasione di crescita e rilancio di un territorio attraverso la Bellezza e l’Arte animato dal rispetto dei luoghi e dei loro abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *