CUN Sicilia. Stanton T. Friedman tra Dischi Volanti e Scienza a Catania

Organizzato dal Centro Ufologo Nazionale – CUN Sicilia, ha avuto luogo nell’Auditorium della Chiesa di San Biagio a Catania una interessante conferenza su Ufo e Scienza. 18519961_1436817666385952_6180454376938031061_n

Il presidente regionale del CUN dott. Giuseppe Consolante, già alto ufficiale dell’aeronautica militare e studioso appassionato di UFO ha presentato il relatore: Mr. Stanton T. Friedman, fisico nucleare, uno dei maggiori esperti americani della materia (ha scritto cinque libri e centinaia di articoli sui dischi volanti).

Nella sua dotta conferenza il relatore ha mostrato diapositive con statistiche di avvistamenti che comprovano la veracità sull’esistenza di extraterrestri. Da uomo di Scienza ha messo in evidenza la notevole differenza tra le forze propulsive esistenti (reattori) nelle epoche di avvistamento ed il movimento degli oggetti volanti non identificati.

300px-524px-Maj12DocumentIl fisico americano ha fatto un’attenta disamina su tanti documenti segretati, puntando l’interesse dell’attenta platea sulla ipotetica Organizzazione segreta Majestic 12 e sul documento che il presidente Harry Trumann – nel settembre del ’47 – scriveva confidenzialmente a J.V. Forrestal, allora segretario della Difesa USA.

Nel recente passato molti caccia americani hanno incrociato degli oggetti non identificati: dischi volanti. Tanta gente in tutto il mondo ha fotografato, in campagna, nelle coste o nei deserti dove sono atterrati (per breve tempo) gli UFO.

RoswellDailyRecordJuly8,1947Tra gli esempi più eclatanti Friedman ha ricordato l’incidente di Roswell. Nella notte del 1 luglio 1947, infatti, a Roswell, nel deserto del Nuovo Messico, sui radar appariva qualcosa di anormale che compariva e scompariva con una velocità  impressionante. Militari sono riusciti a raggiungere l’oggetto misterioso e hanno potuto constatare dei soggetti alieni con la testa a forma di lampadina, con occhi enormi e con quattro dita. Alla vista dei militari statunitensi il disco volante ha acceso i motori ed è scomparso all’orizzonte.

Roswell_X-FilesUn altro esempio è stato quello dei coniugi Betty e Barnay Hill (The Betty & Barney Hill UFO Abduction Case – The Zeta reticuli incident) che stavano rientrando a casa da una breve vacanza. Ad un certo punto un disco volante atterrò dinanzi alla loro auto. Cercarono di fuggire, ma inutilmente. Perduti i sensi al loro risveglio si trovarono a 35 miglia più avanti. Giunti a casa si accorsero che erano arrivati con due ore di ritardo. In quelle ore erano stati, come ipnotizzati, catturati e resi prigionieri degli UFO e poi essere inspiegabilmente rilasciati.

9a91ca951c461fb0abac9d741ccd7a02Barney Hill (1922 – 1969) e Betty Hill (1919 – 2004) sono stati due coniugi statunitensi del New Hampshire che sostennero di essere stati rapiti da entità aliene nella notte tra il 19 e il 20 settembre 1961. La loro presunta vicenda, soprannominata dai sostenitori dell’ufologia “abduction degli Hill'” o “incidente di Zeta Reticuli”. 

E’ seguito un interessante dibattito – moderato da Consolante con l’aiuto dell’interprete Luigia Caccamo – al quale il relatore ha risposto esaurientemente alle numerose domande che gli sono state poste. La conclusione?
              Never Mind The Saucer – Did You See The Guys Who Where Driving? 

18446749_1436776663056719_1561401428638197270_nIl fisico nucleare americano Stanton T. Friedman, invitato dalla locale sezione del Centro Ufologico Nazionale (CUN Sicilia), ha tenuto un’inedita conferenza dal titolo “Flying Saucers and Science” (Oggetti Volanti e Scienza – una investigazione scientifica sui misteri degli UFO).

Locandina-Friedman-web-e1494842573211 Friedman, uno dei maggiori esperti internazionali della materia, ha studiato all’Università di Chicago, dove ha conseguito il Bachelor of Science nel 1955 e il Master in fisica nucleare nel 1956. Dopo la conclusione degli studi ha lavorato per 14 anni a tempo pieno come fisico nucleare per importanti industrie come la General Electric, la General Motors, la Westinghouse, la TRW Systems, l’Aerojet General Nucleonics e la McDonnell Douglas, occupandosi di ricerche per la produzione di aerei a propulsione nucleare, razzi a propulsione nucleare e piccole centrali nucleari per usi spaziali, tutti progetti che in seguito vennero abbandonati. Friedman ha cominciato ad interessarsi di ufologia alla fine degli anni cinquanta, leggendo il libro di Edward J.Ruppelt, ex direttore del Progetto Blue Book. Successivamente ha continuato ad approfondire l’argomento e nel 1967 ha tenuto la sua prima conferenza di ufologia in un circolo culturale, per presentare un libro sugli UFO al posto del relatore designato che non era potuto intervenire.

 A partire dal 1970 ha tenuto numerose conferenze in USA, Canada ed altri 16 Paesi tra cui Argentina, Brasile, Regno Unito, Francia, Germania, Italia ed Australia. Ha inoltre partecipato a numerose trasmissioni televisive in USA e Canada. Nel 1968 ha presentato una relazione alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti e nel 1978 ha preso parte ad una conferenza dell’ONU sugli UFO.
Friedman ha presentato relazioni ai congressi annuali del MUFON e ha scritto 5 libri e più di 80 articoli. Oltre all’attività divulgativa, ha svolto personalmente indagini sull’incidente di Roswell, sull’organizzazione Majestic 12 e sul presunto rapimento alieno dei coniugi Hill.

Friedman è stato intervistato dalla nostra TV
– GLOBUS Television 819 DT Sicilia – Calabria Stretto – 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *