Cultura e Arancia Rossa  di Sicilia IGP. A Letojanni il nuovo libro di Piero Isgrò

 A Letojanni venerdì 5 agosto alle ore 18:30 nella suggestiva terrazza della contessa romana Federica d’Adamo sarà presentato il nuovo libro del giornalista Isgrò “Finisce la notte”Finisce la notte copertina

È ambientato a Catania “Finisce la notte”, il nuovo romanzo di Piero Isgrò, giornalista che per tanti anni ha lavorato nella redazione del TG1 a Roma sezione cultura. 
 “Finisce la notte” sarà presentato a Letojanni venerdì 5 agosto alle ore 18:30 nella suggestiva terrazza della contessa romana Federica d’Adamo, (La terrazza di Fefè via V. Emanuele n°137 accanto MPS) che dopo vari viaggi per il mondo ha scelto la Sicilia come sua “home”. 
L’evento è aperto al pubblico, “qui nella mia terrazza di Fefè, come mi chiamano gli amici – afferma Federica d’Adamo – protagoniste sono solo le eccellenze di cultura, cibo e unione di diversità umana. Ho subito accolto con gioia l’idea di presentare qui il libro e di abbinarlo a un buffet all’Arancia Rossa IGP, la Regina di Sicilia”.
Piero Isgrò, intervistato da Giuliana Avila Di Stefano, addetta comunicazione e marketing del Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, sponsor dell’evento, spiegherà come i “se” possono dare adito a fraintendimenti, dolori ma anche rassegnazione e crescita.
Non mancheranno momenti emozionanti, come già si preannuncia il reading di Mario Pavone, regista teatrale, che estrapolerà dal testo dei passi del romanzo, che, in un periodo storico come quello attuale, in cui la gravidanza sta diventando un atto commerciale e l’intimo desiderio quasi un obbligo nel realizzarlo, tocca i sentimenti di due coppie degli anni ’80,  sconvolte dal dolore per la perdita dei rispettivi figli, dove una, per uno scherzo del destino, si ritrova a crescere il figlio dell’altra.  

REGINA

L’evento è organizzato in collaborazione con il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, che farà degustare alcuni dei prodotti elaborati con il prezioso agrume ricco di antociani, pigmenti che, non solo danno il forte colore porpora, ma soprattutto preservano l’organismo dalla degenerazione e dall’invecchiamento, e che sono, inoltre, utili nella prevenzione e miglioramento dei problemi a carico del microcircolo e dei tumori.

FerlitoLuca
Siamo ben contenti di partecipare a questo evento, che essendo culturale può far conoscere l’importanza dell’Arancia Rossa IGP sotto tutte le sue forme: frutto fresco o trasformato – afferma Gianluca Ferlito, presidente del Consorzio – Inoltre l’autore, Piero Isgrò è catanese, dunque uno dei comuni che rientra nelle zone di produzione ad Identificazione Geografica Protetta, dove il prezioso agrume cresce rigoglioso grazie al clima caldo, al vento dell’Etna e al terreno spesso vicino al mare. È proprio questo stress termico, che favorendo una maggiore quantità di sostanze protettive nella pianta, fa si che gli antociani, siano molto più presenti e potenti. Inoltre, lo stress termico promuove anche più vitamina C: il Tarocco ne ha 80-90 mg per 100 g di prodotto, quantità maggiore del 40% rispetto alle arance bionde. Tutto ciò è garantito dal marchio di qualità IGP  e i produttori di “Arancia rossa di Sicilia IGP” devono rispettare il disciplinare di produzione, sotto il rigido controllo del Consorzio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *