Concerto speciale di Aida Satta Flores “aspettando… Risonanze”

Ex Noviziato dei Crociferi – Via Torremuzza 21 (quartiere Kalsa) – Palermo –  8 dicembre 2018 ore 18,30. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

aidabandaflores12
L’evento è patrocinato dall‘Assessorato Regionale Beni Culturali e delle Identità Siciliana e dalla Presidenza dell’A.R.S.
Aida Satta Flores, tra le più stimate cantautrici Italiane, non è “nuova” nell’operazione culturale che prevede la produzione e la pubblicazione di dischi-live di inediti.
Già accaduto con il pluripremiato cd-live “Aida Banda Flores“, dieci anni fa, in cui l’artista affidò i propri inediti alle Bande Siciliane, con gli arrangiamenti di Ruggiero Mascellino, da tempo carezza l’idea di registrare e pubblicare un nuovo lavoro discografico di canzoni inedite, scritte negli anni e mai venute alla luce, in compagnia di “mille violini”, dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, e con le Direzioni musicali delle Eccellenze nostrane che, negli anni, hanno collaborato con l’artista: Giovanni Sollima, Ruggiero Mascellino, Marco Betta, Alessandro Valenza, Leonardo Bruno…
Tale imponente progetto vedrà la luce nel 2019: la prima dovrebbe partire a Pasqua, sul Grande Cretto di Burri, sulle rovine del terremoto del ’68, a Gibellina.
Aida, convinta che la creatività più libera dai meccanismi mediatici e discografici di quasi tutti gli artisti si palesi, nella sua massima espressione, nei primi anni di produzione, promise alla madre (scomparsa l’8 ottobre 2018) che, dopo il disco-live con le Bande, avrebbe pubblicato i suoi tanti inediti in compagnia di una vera e propria Orchestra Sinfonica: “Risonanze”, alludendo al legno di risonanza con cui sono fabbricati molti strumenti a corda (violini, viole, violoncelli) e, al contempo, all’esigenza di far “risonare” in giro proprio quelle sue “canzoni nascoste” che la madre cantava e ricantava come fossero delle “hit da salotto“.
L’8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata Concezione, della Madre di tutti, Aida annuncerà e racconterà il suo nuovo progetto, presentando anche qualche inedito un-plugged, in compagnia di:
Alessandro Valenza – pianoforte; Lorenzo Profita – fisarmonica; Davide Inguaggiato – contrabbasso. Con la partecipazione di Marcello Mandreucci, chitarra e voce, e tanti artisti ed amici che vorranno salutare, con le loro opere, l’inizio della futura “nuova musica” di Aida e sua madre.
Saranno esposti i lavori di:
(pittura) Francesco Anastasi – Franco Lo Cascio – Vanni Quadrio
(fotografie) Giulia Maggì
(ceramiche) Nino Parrucca
(stilista e scenografie) Antonella Macaluso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *