Comunità di Sant’Egidio. A Catania il Progetto “Cuore Generoso” entra nel vivo

Contro lo Spreco Alimentare, il Progetto “Cuore Generoso” entra nel vivo con un pranzo solidale.83318562_3009734009050421_6180773820903718912_n

Si è svolto presso la sede della Comunità di Sant’Egidio a Catania, il giorno 15 gennaio scorso, il pranzo solidale per 80 ospiti della Comunità, preparato dai ragazzi delle classi 5° B Sala e 5° C Cucina dell’Istituto Alberghiero “Rocco Chinnici” di Nicolosi nelle cucine del centro di accoglienza, con i prodotti ortofrutticoli del MAAS (Mercati Agro-Alimentari Sicilia), donati dagli operatori mercatali a seguito della stipula del Protocollo “Cuore Generoso” del 23 Novembre scorso. 82202541_3009725949051227_2985819555751788544_n“Cuore generoso” prevede che i prodotti ortofrutticoli e ittici invenduti, vengano donati ad Enti del Terzo Settore quali Associazioni di beneficenza ed Enti religiosi, cosi come previsto dalla legge Gadda.
Tali enti coinvolti nel progetto redistribuiranno attraverso mense sociali o distribuiranno i prodotti recuperati alle famiglie bisognose, evitando quindi che l’esubero di vendita diventi rifiuto organico o speciale e gravi per il relativo smaltimento sulla collettività.82890328_3009725622384593_2741365504915537920_n
Quest’azione, nata in occasione della Settimana Europea per la Riduzone dei Rifiuti, promossa dalla Regione Siciliana, racchiude tematiche molto attuali quali la prevenzione del rifiuto, la solidarietà sociale, e costituisce per la scuola un’esperienza di “service learning”, per coniugare attività didattiche e servizio alle esigenze del territorio e alla collettività.
Il Progetto Cuore generoso è un’iniziativa della Città Metropolitana e coinvolge tra gli altri la Regione Siciliana, il Comune di Catania, L’ASP di Catania “SIAN” – il MAAS, il Banco Alimentare, la Comunità di Sant’Egidio, la Comunità Papa Giovanni XXIII, la Locanda del Samaritano, il Movimento Cristiano dei Lavoratori Circolo Don Luigi Sturzo ed altri.
82419871_3009725759051246_4964218682134757376_nLa giornata è iniziata ai Mercati Agro-Alimentari Sicilia dove, nel rispetto del Manuale di corretta prassi messa in atto dal SIAN dell’ASP previsto dalla L.166/16 (Legge Gadda), i volontari della Comunità di Sant’Egidio hanno prelevato la merce invenduta donata.
Questa ed altra merce, proveniente da una donazione in denaro costituita dalle offerte dei partecipanti alla Messa “Laudato sii”, organizzata dalla Città Metropolitana di Catania nei propri locali il 19 Dicembre scorso, donate da Mons. Salvatore Genchi, che ha presieduto la prima celebrazione ispirata all’Enciclica di Papa Francesco sul dovere dell’umanità al rispetto dell’Ambiente, da trasferire a tutti i cittadini.
Il momento di preghiera ha visto unirsi Istituzioni (Forze dell’Ordine ed Enti) e volontari che tutelano l’Ambiente in un comune spirito di Gioia e coinvolgimento in uno dei più importanti compiti del momento attuale.
La tutela ambientale rappresenta infatti un tema che unisce le nazioni e i popoli, senza differenza di appartenenza e di ruoli.
Queste le riflessioni che scaturiscono dall’azione sinergica e motivazionale del pranzo per gli indigenti, che ha coinvolto tutti in un gioioso momento di aggregazione sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *