CIRCOLO CANOA CATANIA, TORNEO INTERNAZIONALE DI ZURIGO

OTTIMO SECONDO POSTO PER LA POLISPORTIVA CANOTTIERI CATANIA ORTEA PALACE.

Al via la stagione agonistica della canoa polo maschile. Subito in evidenza la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace, che fa parte del Circolo Canoa Catania.

La squadra giallonera ha chiuso, con un ottimo secondo posto, il Torneo Internazionale di Zurigo. In Svizzera, il team siciliano si è confrontato con il “meglio” della canoa polo europea, in una manifestazione sportiva di elevato profilo tecnico. Nel primo impegno stagionale, il team allenato dal tecnico-giocatore Gianmarco Emanuele si è destreggiato alla grande. Percorso netto per la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace, che è riuscita a centrare la finalissima dove è stata superata dalla Germania campione d’Europa e del Mondo in carica con il risultato di 2-0. Inserita nel Gruppo C, la formazione del Circolo Canoa Catania, ha piegato la Francia Under 21 per 3-2, il KC Rapperswil-Jona (Svizzera) per 6-1 e il RCN Castellon (Spagna) per 5-4. Nel secondo turno, i gialloneri hanno battuto la Roma Eur con il punteggio di 5-3. In semifinale, i siciliani si sono sbarazzati del CC Avranches (Francia) per 7-4. Finalissima combattuta ed equilibrata contro i campioni tedeschi. Primo tempo chiuso sullo 0-0. Ad un minuto dalla fine dell’incontro i polisti gialloneri erano sotto di un solo gol e, nel tentativo finale di acciuffare il pareggio, salendo a uomo, hanno subito a pochi secondi dalla fine la seconda rete tedesca. Il secondo posto è, comunque, un ottimo risultato. Dopo la medaglia d’argento della scorsa stagione in Coppa dei Campioni, la Polisportiva Canottieri Catania Ortea Palace comincia sotto i migliori auspici il 2022.

In acqua per la squadra siciliana: Gianmarco Emanuele, Davide Novara, Andrea Malaguarnera, Andrea Romano, Gianmarco Guarnera e Thibault Chanuc.

Assenti per infortunio Edoardo Corvaia e Mirko Milazzo.

“È stato un bel torneo - afferma Gianmarco Emanuele -. Nonostante non siamo ancora al top della condizione e l’assenza di uno dei pilastri della squadra come Corvaia, siamo riusciti ad esprimere un ottimo livello di gioco riuscendo ad arrivare in fondo alla competizione. Sono soddisfatto sia da allenatore che da giocatore, ma la strada è ancora lunga. Il team può sicuramente puntare a obiettivi importanti. Servirà un duro lavoro e grande determinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *