Cioccolato: gli italiani lo gustano meglio in praline

II cioccolato resta il “cibo degli dei”, amato dagli italiani che lo preferiscono in piccoli formati piuttosto che in tavolette.

cioccolato

Chi non ha sognato almeno una volta di tuffarsi nel dolcissimo mondo dello stravagante Willy Wonka e della sua golosa Fabbrica di Cioccolato? Beh, il desiderio di coccolarsi con una pralina o un fondente appartiene ai più, sicuramente mentre cresce il desiderio di appagare le proprie papille gustative, sebbene pare che ad oggi il consumo di cioccolato in Italia, nonostante l'inizio della scuola e l'arrivo del maltempo, resti ben ad di sotto della media europea, con appena quattro Kg di consumo pro-capite a fronte dei quasi dieci Kg consumati a testa nell'Europa del Nord.

Però, c’è un dato curioso che riguarda il formato scelto per compiacere il proprio desiderio di cioccolato perché in particolare l'attenzione degli italiani guarda alla porzione e alla confezione: benché non sia scemato il consumo di cioccolato in tavoletta, cresce la domanda dei mini-formati, quelli che definiremmo più precisamente “piccoli peccati di gola”. A fornire la foto dei consumi del "cibo degli dei" è Angelo Agostoni, presidente dalla Icam, prima cioccolateria al mondo nel segmento biologico e industria dolciaria fornitrice delle squadre di calcio del massimo campionato e dei militari.

praline“Le praline - afferma l'imprenditore della provincia di Lecco all’Ansa -, stanno prepotentemente conquistando terreno perché più comode e immediate, ideali per le pause-merenda e il fuori casa”. La scelta del fondente è sempre in cima agli acquisti con oltre il 40% delle preferenze, seguito da quello al latte. Scende in classifica, nonostante la forte concentrazione di calcio, il cioccolato bianco che è sconsigliato in caso di intolleranza al lattosio per la presenza di latte in polvere. "Queste nuove preferenze - conclude Agostoni - si ripercuotono nella produzione. Tendenzialmente è inefficiente disperdersi tra tante referenze ma noi siamo considerati i re delle nicchie: in gamma abbiamo cioccolato biologico, il kosher, l'halal, il vegan oltre a quello senza glutine. Cariche di energia anche per i consumatori sottoposti a regimi alimentari particolari". Insomma, a parte intolleranze e allergie, chi ama il cioccolato non può rinunciarvi, seppure con una semplice pralina gustata in compagnia di un buon caffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *