Ciminiere, presentazione del libro “I corsari del Terzo Reich e i segreti di Husky”

L’opera di Calogero Conigliaro sarà presentata martedì 9 alle 17.30 all’interno del Museo storico dello Sbarco in Sicilia 1943 delle Ciminiere di Catania

centro-fieristico-le

Nell’ambito delle iniziative commemorative del 75° anniversario dello sbarco alleato in Sicilia, il 9 ottobre, alle ore alle 17.30 – all’interno del Museo storico dello Sbarco in Sicilia 1943 delle Ciminiere di Catania – sarà presentato, in collaborazione con l’Associazione culturale SicilStoria di Porto Empedocle, il libro di Calogero Conigliaro “I corsari del Terzo Reich e i segreti di Husky”.

Saranno presenti come relatori, oltre l’autore, il prof. Giuseppe Barone, docente di Storia Contemporanea dell’Università degli studi di Catania, l’avv. Fabrizio Francaviglia, ricercatore storico della Associazione Culturale Lamba Doria di Catania e il dott. Giuseppe Mazzaglia, ricercatore storico.

Il testo si focalizza sulle operazioni svolte nel Mediterraneo dalla terza flottiglia motosiluranti germanica, giunta in Sicilia per cooperare alla neutralizzazione dell’isola di Malta, minando le sue acque e attaccando, con i siluri, i convogli di rifornimenti della Royal Navy.

Intrinsecamente legata a questa leggendaria unità della Kriegsmarine è stata la base navale di Porto Empedocle, situata nella parte centromeridionale della Sicilia. La cittadina pagò con un prezzo assai salato il proprio ruolo bellico nella guerra del Mediterraneo, subendo sanguinosi bombardamenti aerei dell’aviazione angloamericana. La base, con lo sbarco in Sicilia del luglio 1943, conosciuto anche come Operazione Husky, avrebbe visto, prima dell’arrivo delle truppe alleate, uno dei maggiori sabotaggi delle proprie difese, concomitante con quello, ben più famoso, di Augusta.

Documenti di assoluta rilevanza documentale, provenienti dall’Ufficio Storico della Marina e dagli archivi militari segreti americani, ai quali si aggiungono importanti testimonianze, fanno, per la prima volta, luce su eventi che contribuirono alla caduta di Mussolini e alla decisione tedesca dell’invasione della penisola italiana.

Tra i testimoni di bombardamenti, adunate, e dell’arrivo degli americani c’era lo scrittore Andrea Camilleri che arricchisce il volume con il suo personale ricordo dei comandanti italiani della base.

Per l’occasione, il Museo storico dello sbarco in Sicilia 1943 sarà visitabile fino alle ore 20.00, con ultimo ingresso alle 18.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *