Centro Zo: al pianoforte, la russa Violetta Egorova e la catanese Giulia Gangi

Viaggio in America: Bernstein Gershwin. Dopo il successo di sabato scorso a Lugano, Violetta Egorova e Giulia Gangi, quest’ultima direttore artistico di Classica Internazionale, rassegna di Gravina di Catania che ha appena concluso la XII edizione, si esibiranno, mercoledì 20 aprile h. 21:15 al Centro ZO di Catania (viale Africa, accanto Poste e Ciminiere) con il concerto denominato Viaggio in America: Bernstein Gershwin.

Gangi-Egorova-640x290
Le due pianiste interpreteranno i brani: di L. Bernstein, Symphonic Dances da West Side Story, di G. Gershwin, Rapsodia in blu e Un americano a Parigi Porgy and Bess fantasia per 2 pf (arr. P. A. Grainger).
Il concerto Viaggio in America: Bernstein Gershwin, oltre la tappa di Lugano e Catania, vedrà le due pianiste Violetta Egorova e Giulia Gangi suonare sabato 24 aprile al Teatro Donna Fugata di Ragusa Ibla.

Biografie

Giulia Gangi (Catania, 1975), pianista, musicologa e direttore artistico. Ha svolto gli studi musicali all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la guida di Agatella Catania, conseguendo il diploma in pianoforte nel 1994, con il massimo dei voti e la lode. Subito dopo ha conseguito il Diploma del Corso Triennale di Alto Perfezionamento Pianistico organizzato dall’Accademia “Euterpe” di Trapani tenuto da Boris Petrushanskij. Dal 1994 al 1999 ha frequentato la Musikhochschule di Zurigo sotto la guida di Homero Francesch, conseguendo nel ’98 il Reifeprüfung con la menzione speciale “summa cum laude” e nel ‘99 il Solistendiplom. Studia composizione a Palermo con Eliodoro Sollima tra il 1992 e il ’95, e segue masterclass di perfezionamento con Vera Gornostaeva e Andrej Jasinski. Vincitrice di oltre 30 concorsi nazionali, ha al suo attivo un’intensa attività concertistica da solista svolta in Italia e all’estero (Russia, Germania, Argentina, Svizzera, Romania, Spagna, Grecia) suonando anche con importanti orchestre italiane e straniere, e coordina il Progetto UniSono, dedicato alla diffusione, lo studio e la ricerca dalle pagine più note a quelle meno conosciute o inedite del repertorio cameristico. Nel 1997 ha partecipato al Congresso Internazionale dell’ EPTA (European Piano Teacher Association) tenutosi in Croazia dove ha eseguito i concerti giovanili per pianoforte e orchestra di F. Mendelssohn. Nel ’99 è stata insignita della Medaglia del Presidente della Repubblica per l’attività musicale svolta, e nel 2001 ha preso parte al ciclo di concerti in occasione del bicentenario della nascita di Vincenzo Bellini suonando i brani dell’ “Album alla memoria di V. Bellini” al Teatro Massimo di Catania. Consegue nel 2006 la laurea in Sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, e collabora con le Università “La Sapienza” di Roma e la Libera Università “Kore” di Enna e svolge laboratori su temi concernenti la Filosofia e la Sociologia della Musica. Per l’editore AltriMedia di Matera pubblica nel 2009 il saggio L’ascolto sociomusicologico nel pensiero di Th. W. Adorno, e nel 2011 l’articolo L’immaginazione sonora sul volume Il volo dell’angelo per Bonanno Editore. Inoltre ha pubblicato due raccolte di composizioni per bambini (La musica racconta, Palermo, Neopoiesis, 1996) e nel 2011 ha scritto ed eseguito le musiche di scena per il monologo Nulla, ti amo dello scrittore e regista Daniele Lamuraglia. Dal 1997 docente di Pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania e dal 1993 coordina in collaborazione con Yamaha Foundation un progetto la formazione musicale per bambini a partire dai 3 anni di età.
Violetta Egorova, pianista russa di fama internazionale e vincitrice di numerosi concorsi internazionali come First Prize Alessandro Casagrande di Terni, G. Viotti in Vercelli (Italia), Gina Bachayer a Salt Lake City, UT (USA). Si è esibita nei più famosi teatri degli Stati Uniti, Italia, Francia, Svizzera, Finland, Turchia, Egitto, Monaco, Russia e della Cina. Violetta Egorova è ospite regolare di molte orchestre di fama mondiale come lo Stato Academic Orchestra di Russia, la Utah Symphony Orchestra, l’Orchestra da Camera Cremlino, Orchestra del Festival Pianistica Internazionale di Bergamo e Brescia, Orchestra Sinfonica di Perugia, la Cairo Symphony Orchestra, la Sinfonica di Stato di Mosca Orchestra, così come l’orchestra Giovane Russia, suonando sotto la direzione di Pavel Kogan, Giuseppe Silverstain, Arnold Katz, Mark Gorenstein, Argenteo Juliano, Urij Tsuruk, Ahmed AlSaedy, Agostino Orizio, Costantin Orbeljan e Epifanio Comis. Il suo repertorio comprende una grande varietà di epoche e stili, e spazia da concerti per solista e monografie di grandi compositori come Bach, Mozart, Beethoven, Schumann, Tchaikovsky e Liszt, a compositori contemporanei. Come artista da camera collabora stabilmente con grandi artisti come Vladimir Markovich, Eva Gosser, Nina Kotova, Vladislav, Bezrukoff, Robin Meyforf, Anna Kruger, Astrid Shvinn, Anton Niculesku, Epifanio Comis Lark String Quartet e molti altri. Violetta Egorova è solista della Società Filarmonica di Mosca ed è docente di pianoforte presso l’Accademia Pianistica Siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *