Celebrazione della giornata mondiale dell’autismo e di tutte le disabilità

Anche a Messina, sabato 7 aprile 2018, alle ore 17,30, in Piazza Duomo, si celebrerà tale Giornata, estesa quest’anno a tutte le “Disabilità”Locandina per redazionale

Ogni anno, dal 2007, in tutto il mondo si celebra la giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, deliberata all’unanimità dall’Assemblea generale dell’ONU, su proposta della rappresentante permanente del Qatar alle Nazioni Unite, Mozah bint Nasser al-Missned, consorte di Hamad bin Khalifa al-Thani,  emiro del Qatar. Anche a Messina, sabato 7 aprile 2018, in Piazza Duomo alle ore 17,30, si celebrerà tale Giornata, estesa quest’anno a tutte le “Disabilità”, per volontà di Marco Bonanno, organizzatore della manifestazione con la sua Associazione “Bambini Speciali”, il supporto di CittadinanzAttiva Sicilia Onlus ed il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Messina. Sul palco, allestito a piazza Duomo, su precisa disposizione del sindaco che ha voluto che la Fontana del Montorsoli si colori di blu, come avverrà anche per la facciata di Palazzo Zanca, a presentare coloro che si esibiranno, salirà l’avv. Silvana Paratore, legale da sempre impegnato dalla parte degli ultimi e del volontariato sociale. Saranno presenti molte associazioni che si occupano di disabilità, tra cui Meter & Miles di Saro Visicaro, Donare è vita, Sostegno di Mimmo Italiano, Volere Volare, ” Il teatro e la maschera” di Claudio Divieto e Giovanna Manetto, A.T.S. Rinascita Gesso di Tonino Macrì; le Scuole di Ballo Dancing Rose di Rosalinda Panarello e Hip Hop School di Tiziana D’Urso, l’A.A.P.L. per affetti da sordità prelinguale; il CEA Messina Onlus di Francesco Cancellieri; la Fidapa Messina Capo Peloro presieduta da Mariella Astone mentre i dott.ri Giovanni Pioggia e Tonino Arnao, dell’Istituto di Scienze Applicate e sistemi intelligenti del C.N.R., presenteranno un documentario per illustrare i metodi riabilitativi attuati nella loro struttura.

per redazionaleDa parte nostra un plauso a tutte le persone come Marco Bonanno, Pino Currò e tutti coloro che si interessano di disabilità e che lottano per i diritti dei più deboli. 1 persona su 150 è affetta da tale patologia, e proprio per tale incidenza è necessario sensibilizzare la popolazione. I bambini/ragazzi/adulti affetti da autismo hanno diritto come tutti a vivere una vita dignitosa, che possa essere ricca e piena, con progetti speciali che valorizzino le loro capacità! Questi ragazzi possiedono doni e capacità nascoste, che possono essere valorizzati con percorsi educativi mirati e progetti di VITA. Diventa obbligo delle ISTITUZIONI e dei CITTADINI  stare a fianco di chi è in difficoltà e soprattutto dei più deboli. Non bisogna mai rassegnarsi alla mediocrità e non arrendersi mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *