CATANIA – VITERBESE 1-0. Avanti in classifica col minimo sindacale.

Eccoci ancora con un Catania ordinato, un poco fortunato, ma determinato nel cercare i tre punti contro una buona avversaria. Viterbese, veloce nelle ripartenze e che nel primo tempo ha mancato troppe palle gol. Martinez e Maldonado, le armi vincenti rossazzurre nel segno di Stefania Sberna a cui è stata intitolata la Sala Stampa del Massimino, alla presenza dell'assessore allo sport Parisi e ad una delegazione USSI.

La Notizia nella settimana: La cara Sberna avrà le sue due voci presenti nella cabina speaker dello Stadio Massimino. Federica e Giulia La Spina, figlie dell’indimenticabile Stefania e di papà Salvo saranno The Voices del Vecchio Cibali, accolte nella grande famiglia del Calcio Catania. Lega Pro Girone B ...rischio di falsare il campionato per la crisi della Sambenedettese; tante squadre già sotto covid ...salteranno alcune partite? (Monopoli-Foggia 37 positivi)

Il signor Marco Acanfora, della sezione A.I.A. di Castellammare di Stabia, è l’arbitro della gara, valevole per la trentaquattresima giornata del girone C del campionato Serie C 2020/21, allo stadio "Angelo Massimino". Con il direttore di gara, gli assistenti Mauro Dell'Olio e Fabio Pappagallo, entrambi provenienti da Molfetta. Quarto ufficiale il signor Claudio Panettella (Gallarate). L'allenatore del Calcio Catania, Francesco Baldini, ha convocato 24 giocatori per la sfida alla Viterbese. Confente, assente oramai (campionato finito).  Kalifa Manneh, nazionale del Gambia, è della partita come lo sono i recuperati Tommaso Silvestri e Denis Tonucci. Russotto presente nonostante un lieve acciacco da contusione ad una coscia durante gli allenamenti. Roberto Taurino, coach della Viterbese, già nel Perugia con Baldini, punta sugli ex Mbende e Salandria e sui veloci Urso, Murilo e Tounkara.

Campo in buone condizioni, giornata fredda, nuvolosa con il sole che fa capolino. Spettatori televisivi di fascia rossa!

Primo Tempo Prima del fischio d’inizio della gara, durante il minuto di raccoglimento per Stefania, i rossazzurri hanno indossato una maglia bianca con un messaggio in ricordo di Stefania Sberna. Emozionante sentire dagli spalti la voce di Federica, la figlia speaker, che presentava le squadre al grido di: "Ciao Mamma!" ...emozione pura con qualche lacrima!!! Le squadre si schierano in campo con uno speculare 4-3-3. Ospiti subito in avanti. Al 18° secondo Viterbese pericolosissima con Mbende che lancia indisturbato Tounkara che centra la porta. Martinez è bravissimo a negare il gol al giocatore ospite. Al 4' Sarao di testa, servito da Pinto, tira fuori. Al 12' altra occasionissima per la Viterbese con Tounkara lanciato a rete da Adopo, Giosa salva in extremis. Dal 13' al 18' azioni continuate del catania che si porta nella metà campo ospite. Dopo uno svirgolone di Izco in area (prova intensa ma incolore), la girata di Sarao viene facilmente parata da Daga. Lo stesso portiere si ripete sempre sull'attaccante che recupera palla e tira in rovesciata. Al 19' terza ghiotta azione per gli ospiti con Simoncelli che riceve palla da Urso (autentico peperino sulla sx.) e dopo un dribbling in area si mangia il gol davanti a Martinez che un minuto dopo si oppone a Murilo e due minuti dopo manda in angolo un bel tiro dell'ex Salandria. Momento favorevole per la Viterbese che ha nel n.9 (altro tiro al 25' fuori di poco) un'autentica spina nel fianco della difesa Etnea. Al 26' timida offensiva del Catania con Maldonado che tira e palla in angolo, Sarao di testa di poco alto. Al 30' Reginaldo riceve da Maldonado ma l'attaccante tira debolmente verso Daga e poi angolo ininfluente. Al 32' ancora occasionissima per gli ospiti. Il peperino Urso, velocissimo e fortunato nei rimpalli, evita Claiton e Giosa e si presenta solissimo davanti a Martinez. Miracolo del portierone che gli stoppa il pallone. Lo stesso n.19 si rivede nella sua area un minuto dopo a fermare un incursione ghiotta per Piccolo lanciato a rete. Al 39' il Catania va in gol ma l'arbitro annulla. Da fuori area Piccolo fa partire una staffilata potente che trafigge Daga alla sua dx. ma sulla traiettoria Sarao sembra essere in fuorigioco attivo, per cui, con le proteste rossazzurre di rito, l'arbitro stabiese non convalida (azione da rivedere più volte). Ma quanto valgono i tiri in porta !!! La partita, dopo un angolo di Calapai volge verso gli spogliatoi. Ma la Viterbese ha davvero mancato tante palle gol, grazie anche alla bravura di Martinez. Baldini ha di che parlare.                        CATANIA 0 - VITERBESE 0

Secondo Tempo La Viterbese riprende a macinare gioco conquistando nei primi due minuti ben due angoli. Al 5' Catania in area ospite ma Reginaldo (impegno notevole) non incide nella fase risolutiva. All'11' lo stesso giocatore viene ammonito per fallo su Bianchi. Un minuto dopo discesa profonda di Calapai, cross per la testa di Reginaldo che da buona posizione tira alto.  Al 13' ammonizione per Maldonado. Al 17' punizione per il Catania sulla 3/4 della Viterbese per fallo su Welbeck. Breve concitazione con Maldonado e Dall'Oglio che sceglie di tirare in porta. E fa bene, la palla si insacca alla dx. del portiere. Catania in vantaggio. Al 20' prima ammonizione per gli ospiti, nel taccuino il n.10 Palermo. Cominciano i cambi nel Catania. Esce Izco per Nana Welbeck e Catania con baricentro anteriore a sostegno delle punte. Al 26' Rosaia e Russotto per Dall'Oglio e Reginaldo. Al 31' Tonucci e Golfo per Giosa e Piccolo. Baldini fa respirare la squadra con innesti mirati, che non sconvolgono l'assetto rossazzurro, ma danno incisione nella manovra in avanti. Tonucci al 35' ammonito per fallo su Murilo. Al 36' cambio per gli ospiti. Entra Rossi per Salandria. Poi Bezziccheri, Sibilia e De Santis per Bianchi, Adopo e Simonelli. Al 38' ammonizione per Sarao. Al 39 Murilo, dopo tre rimpalli, tira fuori. Al 40' occasionissima Catania con Russotto per Golfo, non si concretizza. Al 41' angolo Catania, Welbeck da buona posizione tira altissimo. Al 45' Ammari prende il posto di Palermo. Cinque i minuti di recupero. Sarao riceve da Pinto e tira. Il portiere devia in angolo. finisce l'incontro. Negli ospiti Urso, Murilo e Tounkara i migliori. Nel Catania un super Martinez e un ordinato Maldonado. 

Risultato finale: CATANIA 1 - VITERBESE 0

Commento alla partita: Il Catania vince nel giorno in cui la Ternana di Lucarelli (peccato la sua dipartita) è matematicamente promossa in Serie B. Squadra in campo per certi aspetti stanca ma con un Martinez saracinesca (stipendio ampiamente guadagnato) che evita ai rossazzurri una capitolazione iniziale. A poco a poco però la classe rossazzurra prevale sulla buona Viterbese (che ha le sue colpe) con il minimo sindacale per vincere. Bisogna rivedere le condizioni atletiche di Piccolo (indiscutibile) che non ci sembra il giocatore che conosciamo, molto movimento ma non marca più l'uomo per creare superiorità (bel tiro in rete reso vano dalla posizione influente di Sarao). Bene Calapai, meno bene Pinto che è sembrato distratto in qualche occasione ma il cui apporto è sempre determinante. Dall'Oglio ad alti e bassi. Tirare in porta e sempre importante ...convinciamocene sempre!!! Izco e Reginaldo si sono impegnati nel contenere gli ospiti ma l'attaccante non segna nonostante le palle utili giocate. Sarao c'è sempre. Maldonado fa la differenza per Baldini e per tutta la squadra (ha giocato una infinità di palloni). Quinto posto difeso con i denti.

Martedì pomeriggio primo allenamento a Torre del Grifo in vista di Catania - Potenza, in calendario domenica 11 aprile alle 15.00. 

Questi gli atleti rossazzurri messi messi a disposizione per la partita:
PORTIERI 22 Miguel Ángel Martínez, 1 Antonio Santurro.
DIFENSORI 16 Alessandro Albertini, 26 Luca Calapai, 3 Claiton Dos Santos Machado, 4 Antonio Giosa, 20 Giovanni Pinto, 17 Simone Sales,
5 Tommaso Silvestri, 18 Denis Tonucci, 29 Andrea Zanchi.
CENTROCAMPISTI - 23 Jacopo Dall'Oglio, 13 Mariano Julio Izco, 15 Luis Alberto Maldonado Morocho, 8 Giacomo Rosaia, 6 Nana Addo Welbeck-Maseko.
ATTACCANTI - 33 Matteo Di Piazza, 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca, 28 Francesco Matteo Golfo, 19 Kalifa Manneh, 14 Antonio Piccolo, 7 Andrea Russotto, 9 Manuel Sarao, 11 Agapios Vrikkis.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *