Catania – Virtus Francavilla 1-0. Buone luci nel Golfo di Catania.

Un Catania soldato che macina minuti per una vittoria cercata a tutti i costi con una buona compagine quella della Virtus. Dall'Oglio decisivo dal dischetto. Golfo il migliore. Welbeck grande pneumologo in campo.

Le notizie: La prima è infelice. Il Calcio Catania, e tanti di noi che l'avevamo conosciuta, piange la scomparsa di Grazia Codiglione, presidente del sodalizio rossazzurro dal 1996 al 2000 e moglie del presidentissimo indimenticato Angelo Massimino, a cui è intestato lo stadio di Cibali. Le nostre condoglianze a tutta la famiglia, a noi vicina. La Lega Italiana Calcio Professionistico ha concesso l'autorizzazione ad osservare un minuto di raccoglimento e ad apporre una fascia in segno di lutto al braccio dei calciatori rossazzurri in memoria. Commemorato anche Maurizio Mattei, arbitro e dirigente designatore A.I.A. L'altra notizia, più gioiosa, è la nascita di Enea Zanchi, gioia immensa dei genitori, Consuelo e Andrea, forte difensore romano in ruolino al Catania. Gli auguri di tutta la nostra redazione.

L’allenatore del Calcio Catania, Giuseppe Raffaele, chiusa definitivamente la campagna acquisti e partenze, porta in campo 23 giocatori per la sfida alla Virtus Francavilla, in programma allo stadio "Angelo Massimino" e valevole per la ventiquattresima giornata del girone C del campionato Serie C 2020/21. Tre indisponibili: Piccolo, Russotto e Volpe. Dopo la convocazione estiva in occasione del match di Coppa Italia, prima chiamata per il difensore Lorenzo Lo Duca, nato a Milazzo il 4 ottobre 2003; il giovane rossazzurro indossa la maglia numero 31.

In campo la terna arbitrale designata e formata dal signor Matteo Marchetti della sezione AIA di Ostia Lido, assistenti i Sigg.ri Gaetano Massara della sezione di Reggio Calabria e Marco Della Croce della sezione di Rimini. Quarto Ufficiale il sig. Federico Longo della sezione di Paola.

Campo in buone condizioni, giornata fredda, lievemente piovosa con il sole che a tratti sbucava dalle nubi. SPETTATORI NELLE POLTRONE TELEVISIVE MA IN NUMERO LIMITATO DATOSI L'ORARIO E IL GIORNO LAVORATIVO.

Raffaele, tecnico rossazzurro, costretto sempre a scegliere un assetto diverso, schierando sulla distinta sin dall'inizio un inedito 3-4-1-2 con Golfo a ridosso delle punte Di Piazza e Reginaldo. Non entra in campo l'annunciato Calapai per uno stiramento, al suo posto Albertini che con Zanchi quinti sul centrocampo di Welbeck e Rosaia. Seles, Giosa e Silvestri alla difesa della porta di Confente. Il bravo Bruno Trocini risponde con un pesante 3-5-2 con l'ex Nunzella e Di Cosmo a sostegno di Vazquez e Ciccone punte di rispetto.

Primo Tempo Virtus in avanti che conquista al 1' punizione interessante che si perde sul fondo. Al 3' e al 5' angoli per il Catania che presenta un inedito schema provato in allenamento. Rosaia per Golfo che cerca il traversone o l'uomo libero. Tattica riprovata che non funziona con la Virtus, anzi diventa pericolosa per il veloce contropiede della squadra ospite nel rubare palla. La squadra pugliese propone una marcatura stretta e ossessiva su Golfo e Rosaia con Tchetchoua e Castorani (Rosaia in sofferenza per tutta la partita). Al 13' un tiro velleitario di Silvestri dalla trequarti finisce fuori. Per fallo su Zanchi al 18' punizione di Rosaia per la testa di Silvestri, para Costa. Al 19' secondo tiro del Catania con Nana Welbeck, parato. Al 21' doppio angolo per la squadra rossazzura sprecato con lo schema già descritto. Catania lento nelle ripartenze e che non riesce a sostenere le punte. Virtus in pressione costante con prevalenza del centrocampo avanzato. Al 30' si rivede il Catania in area ospite ma Di Piazza, su passaggio di Albertini, perde l'occasione propizia. Azione ripetuta al 35' con passaggio di Di Piazza per lo smarcato Zanchi, controllo complicato e palla che va fuori sul fondo. Al 38' ancora Catania, Welbeck per Zanchi per Di Piazza che ha un rimbalzo infelice, solo in area, l'azione si perde. Catania finalmente vivo. Al 39' Zanchi riceve da Golfo, Costa respinge in angolo. Lo stesso rossazzurro subito l'angolo (inesitato) viene ammonito per un contrasto falloso dove ha la peggio. al 44' Virtus percolosa in area, ma Albertini chiude su Nunzella. Due i minuti di recupero che vedono il Catania in attacco ma finisce il tempo.

CATANIA 0 - VIRTUS FRANCAVILLA 0 Secondo Tempo Azionissima subito per il Catania con un angolo e una punizione da posizione centrale fuori area per un tocco di braccio. Reginaldo in area e il n.16 ospite Franco che di testa colpisce il palo alla sx. di Costa. Ancora Reginaldo sulla barriera e sforbiciata di Di Piazza che va sul fondo. All'8' Pinto entra per Zanghi. Al 9' punizione per il Catania, Pinto fuori. Sostituzioni di rito. Dall'Oglio per Reginaldo e Maldonado per Rosaia. Al 13' Albertini guadagna l'angolo, al 14' punizione per fallo su Golfo, Maldonado tira fuori. Al 17' e al 19' ammoniti Pinto e Dall'Oglio per falli non tanto chiari. Al 20' ammonito Tchetchoua. Al 22' cambi per la Virtus. Entra Zenuni per Castorani. Poi Maiorino per Tchetchoua. Sarao al 27' sostituisce Di Piazza. Altro angolo per il Catania con il solito schema che non funziona assolutamente con la Virtus (da rivedere con altre compagini e ...senza rischiare). Al 30' rigore per i rossazzurri. Fallo su Golfo da Sperandeo che atterra in area il centrocampista etneo. Dal dischetto Dall'Oglio non sbaglia e Catania in vantaggio. Al 35' angolo per  gli ospiti e sul prosieguo dell'azione testa di Di Cosmo di poco fuori. Cambio Virtus. Adorante per Ciccone. Siamo alle scaramucce finali con la Virtus in avanti e il Catania che controlla in contropiede. Sono 4 i minuti di recupero ma il risultato non cambia.               Risultato finale CATANIA - VIRTUS FRANCAVILLA 1-0

Commento alla partita: Prima della partita, alla vista della distinta di gioco, con i colleghi Daniele Lo Porto e Sabina Rossi in Tribuna stampa avevamo detto: nei cambi ci sarà Dall'Oglio che entra per Reginaldo e fa Gol. Ita Fuit! ... così fu. Raffele deve assolutamente rivedere lo schema sul calcio d'angolo. Più volte tentati (Rosina per Golfo e passaggio al centrale libero o tentativo di cross) hanno suscitato qualche perplessità e qualche pericolo di troppo. I Migliori: Golfo senza dubbio, Nana Welbeck operaio con sette polmoni. Maldonado in crescita e buono il rientro di Pinto. Da rivedere il centrocampo che se pressato rallenta il gioco in uscita. Dall'Oglio ha portato il cambio di passo che serviva. La Virtus ha pressato meglio ed è stata più veloce, con un buon centrocampo. Onori alle due contendenti.

Domenica mattina allenamento per i rossazzurri in vista di Ternana-Catania, in calendario mercoledì 17 febbraio alle 15.00. Poi Bari in casa e Paganese fuori. Un Tour de Force!

Questi gli atleti messi a disposizione dal Calcio Catania per lo Stadio "Angelo Massimino" di Catania: PORTIERI: 32 Alessandro Confente – 22 Miguel Ángel Martínez. DIFENSORI: 16 Alessandro Albertini – 26 Luca Calapai  – 3 Claiton Dos Santos Machado - 4 Antonio Giosa 31 Lorenzo Lo Duca -20 Giovanni Pinto - 17 Simone Sales 5 Tommaso Silvestri - 18 Denis Tonucci -  29 Andrea Zanchi. CENTROCAMPISTI: – 23 Jacopo Dall’Oglio – 13 Mariano Julio Izco – 6 Nana Addo Welbeck-Maseko - 15 Luis Alberto Maldonado Morocho - 8 Giacomo RosaiaATTACCANTI: 33 Matteo Di Piazza - 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca – 28 Francesco Matteo Golfo - 19 Kalifa Manneh - 9 Manuel Sarao – 11 Agapios Vrikkis

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *