Catania e Sicula Leonzio: destini incrociati?

Nonostante i playoff siano dietro l'angolo, cominciano a farsi largo le prime voci riguardanti la prossima stagione rossoazzurra. Attenzione a possibili "collegamenti" con il sodalizio neo-promosso in Lega Pro.

Catania - Sicula

-4 ai playoff di Lega Pro e l'attenzione di tutto l'ambiente rossoazzurro è posta sulla gara di Castellammare di Stabia, non potrebbe essere altrimenti. Il Catania si gioca le chance, più o meno esigue, di coltivare il sogno promozione. Per farlo esiste solo una parola d'ordine: vincere. Fare strada negli "spareggi" implica trovare continuità e tornare al successo in trasferta, opera risultata a più riprese utopistica, in questa stagione e non solo. Comunque vada, il sodalizio rossoazzurro pensa già al futuro. E' ovvio che i programmi cambierebbero drasticamente qualora si configurasse l'impresa chiamata serie B, ma rimanendo più sull'attuale e senza dare il "là" ad inutili voli pindarici, la programmazione riguardante la prossima stagione deve essere fatta con cura e parsimonia, in modo da evitare gli errori commessi la scorsa estate e non solo.

Il primo tassello da delineare è quello inerente la panchina. Giovanni Pulvirenti tornerà ad allenare la Berretti, nonostante l'ottimo lavoro svolto da mister Bellia in questi mesi. Ecco perché, già da qualche settimana, è scattato il "toto-allenatore". I nomi si susseguono, com'è ovvio che sia in periodi del genere. Il sogno più o meno nascosto si chiama De Zerbi, ma è un'ipotesi difficilmente percorribile. La lista dei potenziali candidati include nomi come Cristiano Lucarelli, Carmine Gauteri, Gianluca Grassadonia e, ultimo in ordine di tempo, Antonio Calabro (leggi qui). Nelle ultime ore, però, si è fatta largo una nuova suggestione, che porta il nome di Francesco Cozza. L'ex fantasista della Reggina è reduce da una splendida cavalcata con la Sicula Leonzio, che ha condotto in Lega Pro con grande caparbietà ed ottima gestione. Il dubbio è lo stesso che ha aleggiato intorno a Pino Rigoli per tutto il corso della sua avventura etnea: sarebbe capace di reggere le pressioni di una piazza come Catania?

A proposito di Pino Rigoli, il portale TuttoLegaPro.com ha avanzato l'ipotesi che proprio il tecnico ex Akragas sieda sulla panchina lentinese nella prossima stagione. Indubbiamente, si tratta dell'identikit perfetto per una compagine che sarà impegnata nella prima stagione in Lega Pro dopo molti anni e che punterà, almeno in partenza, alla salvezza. Destini incrociati, quindi, per Catania e Sicula Leonzio? Ad oggi è difficile rispondere, anche se, a dire il vero, una risposta a questa indiscrezione è già arrivata per mano della società bianconera, che ha così commentato la "voce-Rigoli":

"La S. S. D. Sicula Leonzio, con il presente comunicato diffuso a mezzo stampa, prende posizione e tiene a smentire quei mezzi di comunicazione che recentemente hanno accostato nuovi allenatori al timone della panchina bianconera. A conclusione della Regular Season ha avuto inizio, nella testa e nelle gambe del gruppo, un nuovo impegno, sempre più affascinante rappresentato dalla Poule Scudetto che terrà banco nelle settimane a venire contro Arzachena e Bisceglie preparato nei dettagli dallo staff guidato da mister Francesco Cozza. Ogni accostamento è altresì privo di fondamento e pura fantasia mediatica. La società sta infondendo importanti energie organizzative ed economiche mettendo a fuoco le migliorie cui necessità lo stadio "Angelino Nobile" e le pratiche necessarie al fini dell' iscrizione in Lega Pro".

Insomma, ancora tutto incerto. Per il momento che ci si concentri sui playoff. La gara di Castellammare, al di là di tutto, va giocata, affrontata e, possibilmente, vinta. Non sarà facile, ma per provarci ci vuole concentrazione. Meglio lasciare i discorsi inerenti il futuro alle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *