Catania: Rossetti, un talento in casa

Tra i più propositivi della rosa etnea in questo precampionato, c’è sicuramente l’attaccante rossazzurro, rientrato dal prestito alla Vibonese.

Screenshot_20170811-113110 (1)

La stagione di serie C è ormai alle porte, ed il Catania sembrerebbe partire con i migliori propositi per affrontare questo campionato come una delle principali protagonista alla vittoria finale, e quindi alla conquista del campionato cadetto. L’organico prende ogni giorno più forma con la gran parte dei ruoli e degli uomini scelti dal neo allenatore Cristiano Lucarelli, pronto a realizzare una stagione da incorniciare con il suo nuovo gruppo.

Fra conferme (come il rinnovo di Andrea Russotto), ritorni (come quello di Lodi) e nuovi possibili Top Player (come Di Grazia), c’è anche chi si sta cominciando a mettere in luce come possibile “nuova proposta”  del Catania che verrà. Stiamo parlando di Mattia Rossetti, uno dei calciatori più in forma durante questo precampionato dei rossazzurri.

Dopo aver esordito con la casacca etnea durante la stagione sportiva 2014-2015, quando il Catania si trovava in Serie B, l’attaccante di Mirabella Eclano, accumulò ben sette presenze durante quel campionato, segnando anche una rete durante la partita esterna pareggiata per 1-1 al “San Nicola” contro il Bari. L’anno dopo, dopo aver iniziato l’annata sempre sotto le pendici dell’Etna, dove otterrà solamente 4 presenze senza mai trovare il gol, verrà ceduto in prestito, durante il mercato di gennaio, alla Lupa Roma (oggi Racing Club Roma) dove scenderà sul terreno di gioco in 11 partite realizzando una sola marcatura. Rientrato alla base al termine della stagione, conclusasi con la retrocessione all’ultimo posto della società laziale, Rossetti verrà nuovamente ceduto in prestito alla Vibonese del presidente Caffo, dove però non troverà maggiori fortune rispetto agli anni passati, concretizzando al termine del campionato soltanto 9 presenze ( di cui 7 in campionato e 2 in coppa Italia di Lega Pro) ed un solo gol (proprio in coppa Italia contro la Paganese). Alla fine della “regular season”, la Vibonese retrocede in Serie D con l’ultimo posto.

Ora Rossetti è nuovamente rientrato a far parte della prima squadra del Catania, con un mister Lucarelli che sta sondando attentamente il classe ’96, che non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale in queste ultime stagioni. In questo precampionato infatti, ha segnato ben 8 reti rispettivamente: una al Paternò, tripletta contro l’Equipe Sicilia, e due doppiette contro la Berretti ed il Caltagirone (gara giocata proprio ieri sul campo di Torre del Grifo).

Certamente non sarà facile per il ventunenne rossazzurro ottenere subito un posto da titolare all’interno della squadra, ma continuando così, la strada da percorrere sembrerebbe essere quella giusta per diventare un grande calciatore ed un nuovo futuro punto di riferimento dell’intero attacco etneo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *