Catania, occhi sul mercato: suggestione Sottil jr. per gennaio

I rossazzurri iniziano a pensare a gennaio: sul taccuino del direttore anche il nome del figlio del tecnico, attualmente nella Primavera della Fiorentina

46510899_984640715074845_8761749265413308416_n

Forse è ancora prematuro per pensare al mercato di riparazione, ma il Catania non si ferma. Dopo un inizio claudicante, complice anche il caos ripescaggi che si è prolungato fino a quando la stagione sarebbe già dovuta regolarmente iniziare, Pietro Lo Monaco ed i suoi iniziano a tirare le somme. Nessuna grande manovra né, ovviamente, rivoluzione, quanto piuttosto puntellare la squadra nelle zone di campo dove più ce n’è bisogno: sarà questo il dogma per la sessione di mercato invernale della compagine rossazzurra.

Detto che il primo rinforzo potrebbe arrivare a centrocampo dove la casella al fianco di Biagianti e Lodi non ha ancora trovato un vero proprietario (Sottil ha fatto girare Angiulli, Rizzo e saltuariamente Bucolo), c’è un’altra zona di campo che potrebbe accogliere un innesto. Gli esterni alti infatti hanno lasciato un po’ di dubbi, tra situazioni particolari, infortuni o prestazioni altalenanti. Con la situazione Di Grazia che sembra ormai diretta verso una conclusione piuttosto amara, LLama in infermeria per buona parte di questo inizio di stagione, Barisic alle prese con qualche acciacco di troppo e Vassallo a fasi alterne, il Catania potrebbe seriamente pensare di operare sul mercato per fornire a Sottil un uomo in più in quella zona e sperare, nel frattempo, nella definitiva esplosione di Manneh.

Uno dei nomi che potrebbe attirare l’attenzione dei vertici rossazzurri è quello di Riccardo Sottil, talentino della Primavera della Fiorentina di cui si parla davvero bene. Il ragazzo inoltre ha una particolarità: il cognome. Andrea, tecnico del Catania, è il padre del giovane esterno viola e così l’idea di un suo arrivo alle falde dell’Etna potrebbe diventare una vera e propria questione familiare. L’ostacolo? Il forte interesse della Cremonese. La formazione biancorossa potrebbe far valere dalla sua sia gli ottimi rapporti con i vertici del club toscano sia la categoria (serie B) che potrebbe stuzzicare sia il giovane che il club proprietario del cartellino, desideroso di fargli mettere minuti sulle gambe e vederlo all’opera in vista di un futuro in prima squadra.

Qualora dovesse prevalere l’opzione rossazzurra il lato positivo è sicuramente che Riccardo Sottil non occuperebbe un posto in lista e quindi non creerebbe particolari problemi né per eventuali uscite obbligatorie né in vista di altri acquisti. Classe ’99, Sottil è un’ala sinistra che, all’occorrenza, può agire anche a destra o da seconda punta. Arrivato a Firenze dal Torino nel 2016, al momento è uno dei talenti più cristallini del vivaio viola (che in un ruolo molto simile negli ultimi anni ha fatto emergere Bernardeschi e Chiesa) e conta già diverse presenze nelle Nazionali giovanili, oltre a 18 minuti in Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *