“Catania è cultura dei diritti”: settimana all’insegna dei diritti umani

Dal 12 al 18 marzo incontri per parlare dei diritti umani con l’Amnesty International. Conferenze, percorsi educativi, mostre, flash mob, passeggiate in bici e molto altro 

amnesty

 

La Amnesty International, l’organizzazione che si occupa della difesa dei diritti umani, in collaborazione con la città di Catania, ha organizzato una settimana di eventi, la cui iniziativa è stata presentata dal Sindaco Enzo Bianco e dal portavoce di Amnesty Riccardo Noury presso il Palazzo dei Elefanti. I presenti agli incontri sono anche la responsabile regionale di Amnesty Liliana Maniscalco, i docenti dell’Accademia di Belle Arti, Daniela Costa e Vittorio Ugo Vicari, la consigliera comunale Elisabetta Vanin e il responsabile della Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Marco Oddo.

La manifestazione avverrà al Palazzo della Cultura, in Via Vittorio Emanuele, al Palazzo Vanasco (Accademia delle Belle Arti) e in Piazza Università.  Il Sindaco Bianco afferma: «Perché Catania è una città accogliente, aperta,  che crede fortemente nella tutela dei diritti. E negli ultimi anni queste caratteristiche, proprie del nostro patrimonio genetico, si sono accentuate a favore di migliaia di migranti che, fuggiti dalle loro terre e diretti in Europa, in gran parte sono sbarcati nel nostro porto. Quest’anno sono 70 anni dalla Costituzione e 70 anni dalla Dichiarazione dei diritti umani e vogliamo fare di Catania, anche grazie all’impegno e alla determinazione della consigliera Vanin,  una delle città in cui a livello internazionale promuoviamo la cultura della solidarietà, dell’inclusione, dell’accoglienza. E in un momento difficile come quello attuale, caratterizzato da  violenza di ogni genere, da Catania e dal ‘Palazzo della Cultura dei diritti’ deve partire un messaggio di pace e di attenzione».

Riccardo Noury precisa: «Catania è un luogo nel quale Amnesty International trova appoggio, solidarietà, conforto. Anche oggi che le “Organizzazioni Non Governative” non sono più viste come gli angeli del mare ma gli angeli del male.  La settimana che  vivremo insieme sarà importante e avrà come filo conduttore il Coraggio, quello delle donne e degli uomini di difendere i diritti umani. E gli oltre mille iscritti alle varie iniziative in programma ci confermano che qui c’è molto interesse e partecipazione su argomenti quali solidarietà, accoglienza, rispetto».

Questa iniziativa è nata dall’incontro della consigliera comunale Vanin e la responsabile regionale Liliana Maniscalco sostenuta dal sindaco Bianco per discutere sull’articolo 19 della Costituzione che parla dei diritti umani, contro l’odio e la discriminazione. I docenti dell’Accademia Costa e Vicari hanno presentato la proposta degli studenti dell’Accademia, una mostra correlata all’evento presentato, come  arti visive come pittura, grafica, fashion design. Il Responsabile FAB Marco Oddo, presenterà il percorso della pedalata per i diritti umani che chiuderà gli eventi e avrà luogo domenica mattina 18 marzo alle ore 9:00 in Piazza Università. La settimana “Catania è cultura dei diritti”, è stata inaugurata dalle mostre dell’Accademia di Belle Arti lunedì 12 marzo alle ore 16:00 presso il Palazzo della Cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *