Catania: attesa per Llama, l’arma in più di Sottil

L’argentino è stato out per infortunio in buona parte di questo inizio di stagione. Ora però la sua esperienza potrebbe rivelarsi fondamentale

lla

In attesa di poter operare in entrata nel corso della prossima sessione di mercato, il Catania deve necessariamente trovare i propri “rinforzi” nel proprio organico. C’è bisogno di una scossa, specie in avanti dato che i rossazzurri sono a secco di gol da 180 minuti (Catanzaro e Juve Stabia). Se è vero che in ogni ruolo la società è riuscita perfettamente a creare una “coppia” di giocatori di grande spessore, è anche vero che la zona di campo in cui più gli uomini di Sottil hanno stentato è stata quella delle corsie laterali, soprattutto in zona offensiva. Non tanto per il poco valore degli uomini a disposizione dell’ex tecnico del Livorno, quanto forse anche per un pizzico di sfortuna.

Barisic, che dalla sua ha un fisico imponente, ha pagato una preparazione molto lunga e qualche acciacco fisico di troppo; Vassallo deve ancora riuscire a far vedere le sue vere qualità; Manneh, che ha ricoperto anche il ruolo di seconda punta, è chiamato a fare il grande salto in questa stagione. Chi potrebbe dare una marcia in più al cammino rossazzurro è sicuramente Christian Llama. Rispetto ai compagni di reparto (tutti molti giovani), l’argentino ha dalla sua l’esperienza maturata in anni di calcio giocato anche nella massima serie.

Anche per lui, finora, le cose non hanno girato alla perfezione: infortunatosi poco prima dell’inizio del campionato, ha dovuto saltare gran parte delle partite. Ora però sembra essere pronto a poter dare una mano ai propri compagni di squadra e a Mister Sottil. L’argentino stesso ha spiegato, in più di un’occasione, che il ruolo in cui si trova più a suo agio è quello di esterno alto e potrebbe quindi rivelarsi un’importantissima freccia in più per il tecnico etneo e per il 4-2-3-1.

Reggina e Matera. Questo sono le sfide che aspettano i rossazzurri nell’arco dei prossimi otto giorni. Due gare importanti per poter dare un senso a quanto raccolto finora e due match in cui è necessario puntare al bottino pieno visto che si tratta di avversari che concorrono ad altri obiettivi rispetto a quello del Catania (la promozione diretta). Un buon momento per dimostrare la forza dell’organico a disposizione di Sottil e per regalare, chissà, minuti preziosi nelle gambe anche all’argentino che nel frattempo scalpita per poter dare il proprio contributo alla causa rossazzurra, sposata nuovamente la scorsa estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *