Casertana – Catania 3-2. Falchetti rapaci sulle zanne dell’elefante

Un Catania generosissimo ma confusionario nel gioco regala tre punti d'oro alla squadra campana già falcidiata dal Covid-19. Non basta un super Piccolo a bloccare la generosità dei "falchetti" che dopo tante sfortune conquistano una inaspettata vittoria contro la terza della classe.  

Anno nuovo con closig tutto definito per passare la presidenza al team di Joe Tacopina, sabato 16 gennaio a Torre del Grifo con apposizione delle firme cartacee sul contratto preliminare (imprevisti covid permettendo). - fonte ufficiale SIGI avv. Giovanni Ferraù. 

L’allenatore del Calcio Catania Giuseppe Raffaele schiera 23 giocatori per la sfida allo Stadio “Alberto Pinto” di Caserta (ore 12.30 per esigenze televisive) e valevole per la diciottesima giornata del girone C del campionato Serie C 2020/21. Non porta con sè gli infortunati Giovanni Pinto e Claiton Dos Santos Machado, Santurro, Piovanello, Gatto e Emmausso in via di cessione.

La squadra campana rinfrancata da rafforzamenti e rientri, dopo l'assurda e farsesca partita del 20 dicembre u.s. contro la Viterbese, con la squadra decimata dal covid e obbligata a scendere in campo con nove giocatori, e di quelli schierati ben tre con rialzi febbrili e due successivamente riferiti positivi al covid-19 (risultato ovviamente scontato tutto nella coscienza di Ghirelli). Ben 20 sono stati i positivi complessivamente per la Casertana (focolaio da attenzionare).

In campo la terna arbitrale formata dal signor Daniele Perenzoni (Rovereto) con gli assistenti Amir Salama (Ostia Lido) e Francesco Valente (Roma 2). Quarto ufficiale Eduart Pashuku (Albano Laziale). Partita che era in forse sin dal mattino per uno strano furto negli spogliatoi, nella notte, dei kit di gioco della Casertana (maglie e scarpette). I Carabinieri locali stanno indagando.

Manto erboso discreto con qualche chiazza irregolare, giornata umida, ventosa con raffiche di pioggia nella seconda parte della partita. Pubblico domenicale delle grandi occasioni televisive !!! 

Primo Tempo - Raffaele, tecnico rossazzurro, sceglie un assetto della squadra propulsiva con Piccolo, Sarao e Reginaldo in avanti (3-4-3 in maglia bianca), ma con le sicurezze di Tonucci, Silvestri e Zanchi in difesa a sostegno di un centrocampo veloce con Calapai Biondi, Dall'Oglio e Welbeck. In porta Confente non si tocca. Pecorino abbandona per noie muscolari durante il riscaldamento. Risponde Federico Guidi per la Casertana (in maglia rosso-blu) con un 4-3-3 e giocatori in rosa come Pacilli, Cuppone, i nuovi acquisti Turchetta e Del Grosso, poi Izzillo e Icardi. Il Catania prende il sopravvento iniziale con una buona disposizione nel rettangolo centrale e pressing tutto campo. Il primo angolo è al 3' per il Catania, Tunucci di testa spedisce alto. Segue al 5' una bella sgroppata di Calapai che riceve da Piccolo sulla dx., il laterale rossazzurro calibra male il traversone. Ancora predominio rossazzurro che porta la squadra di casa a commettere molti falli ma il Catania non ne approfitta, come al 9' dopo un doppio calcio d'angolo e Dall'Oglio che non realizza da buona posizione. Ancora Catania con Piccolo che da fuori viene parato da Avella. Inaspettatamente la Casertana nella prima vera azione va in gol. Al 17' su traversone di Pacilli, Turchetta, lasciato solo dalla marcatura di Calapai, colpisce di testa e la palla finisce in rete. Il Catania ricomincia a conquistare metri in avanti. Al 21' il Catania va in gol con una bellissima azione corale di tutta la squadra. Prima Welbeck, poi Biondi che manda in area, Sarao indietro per Piccolo che con un fendente rasoterra trafigge l'incolpevole Avella alla sua dx. 

Al 22' giallo per Pacilli. Al 25' altro tiro di uno scatenato Piccolo, che non da riferimenti ai giocatori di casa, viene parato da Avella. Alternaza di gioca nella fase centrale del tempo. al 36' per un fallo su Turchetta ammonizione per Dall'Oglio.  Al 40' e 41' due buone azioni per la Casertana in area del Catania, ma la prima frazione termina senza prolungamenti. Casertana 1 - Catania 1

Secondo Tempo - Pioggia insistente e nevischio all'inizio del tempo. Casertana in avanti con conquista di angolo al 46'. Confente esce male e il capitano Carillo, difensore campano, colpisce di testa mandando la palla in gol. Catania in confusione non riesce a tessere qualche trama importante. La Casertana riesce ad interrompere tutte le azioni di costruzione degli ospiti. Del Grosso e Turchetta tengono bene la fascia sx. del campo con pressing alto dei "falchetti" campani e veloci ripartenze. Al 57' Dall'Oglio manca il gol di testa dopo un traversone in area campana. Tre minuti dopo ancora Catania ma l'azione confusionaria in area non porta a risultato. Al 62' giallo per Del Grosso. Al 65' Casertana in gol. Su una disegnata dormita dell'asse difensivo Cuppone riesce a trafiggere Confente. Al 66' cambi per il Catania: Manneh per Reginaldo e Rosaia per Dall'Oglio. Al 67' penalty per gli ospiti per fallo di mano in area di Konate. Sarao tira malamente e dal dischetto si fa parare il rigore da Avella. Al 73' lo stesso nervoso Sarao si fa ammonire. Al 74' il Catania va in gol dopo una triangolazione in area campana tra Manneh e Piccolo che smarca l'attaccante catanese per la palla in rete. Al 75' Cuppone lascia il posto al n.16 Matese. Al 77' per un contrasto di gioco l'arbitro ammonisce Tonucci.  Un minuto dopo favorevole azione degli ospiti non portata a buon fine. All'81' Albertini per Calapai nel Catania. Ammonito all'82' Welbeck per inutile fallo a centrocampo. Cambio nelle fila della Casertana. Entra Polito per Pacilli. Ma il Catania, sempre in avanti, si porta a ridosso della porta con azioni confusionarie. All'89' Maldonado entra per Welbeck che aveva subito un fallo sulla tre/quarti campana e sulla punizione susseguente Piccolo mette alto sulla traversa. Cinque i minuti di recupero. Si segnala una azione confusionaria del Catania in area campana e un contropiede di Icardi con tiro che finisce di poco fuori. Sul triplice fischio dell'arbitro Perenzoni termina in Campania il buon percorso del Catania.

                    Risultato finale Casertana - Catania 3 - 2

Commento di fine gara: Un super Piccolo ed un generosissimo Welbeck non bastano ad uscire indenni dal campo della terz'ultima di classifica. I Campani, reduci dalle tremende sfortune, e rinfrancati dalla possibilità di schierare una rosa al completo, riescono con un'attenta (e fortunata) partita ad avere la meglio sulla terza di classifica. Catania sornione ed impreciso che non riesce a fare risultato pieno con una squadra alla sua portata. Male Sarao, meno bene Reginaldo, nonostante l'impegno profuso (ma non concludente). Non decisivi Biondi e Dall'Oglio. Qualche sbandamento e distrazione nelle poche azioni che hanno portato ai gol (evitabili) della Casertana. L'allenatore catanese dovrebbe fare mente locale per la prossima partita con lo squadrone Foggia perchè la squadra etnea non si può permettere momenti di assoluto addormentamento.  

Martedì pomeriggio, a Torre del Grifo, l'allenamento in vista della gara contro il Foggia, in calendario al Massimino domenica 17 gennaio alle 15.00 e con Mr.Tacopina applaudito sugli spalti.

Questi gli atleti messi a disposizione dal Calcio Catania per lo Stadio “Alberto Pinto” di Caserta: PORTIERI: 32 Alessandro Confente – 22 Miguel Ángel Martínez – 12 Salvatore Della Valle. DIFENSORI: 16 Alessandro Albertini – 26 Luca Calapai  –  2 Mario Noce – 33 Antonio Panebianco – 18 Eros Pellegrini  5 Tommaso Silvestri - 18 Denis Tonucci -  29 Andrea Zanchi. CENTROCAMPISTI: – 21 Kevin Biondi – 23 Jacopo Dall’Oglio – 13 Mariano Julio Izco – 6 Nana Addo Welbeck-Maseko - 15 Luis Alberto Maldonado Morocho - 8 Giacomo Rosaia. ATTACCANTI: 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca – 19 Kalifa Manneh  – 31 Emanuele Pecorino - 14 Antonio Piccolo  – 9 Manuel Sarao – 11 Agapios Vrikkis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *