Carciofo esplosivo! .. quando si dice una cena ‘bomba’!

Lecco: una donna, dopo aver acquistato dei carciofi freschi, tagliatone uno per cucinarlo, le esplode: forse colpa di una reazione chimica dei fertilizzanti. Carabinieri e Asl indagano.  

Una donna lecchese di Olginate, Giulia Sala, ha denunciato ai carabinieri l’esplosione di un carciofo. Dopo aver comprato, infatti, dei carciofi freschi in un supermercato della zona, giunta a casa, ne ha tagliato uno per iniziare a cucinarlo. E quello è esploso. Fortunatamente non è rimasta ferita, ma la donna, lì per lì spaventatasi, è rimasta senza parole e ha chiesto aiuto al marito e alla figlia. Insieme hanno deciso di chiamare il 112 e la direzione del supermercato quando hanno visto che le foglie, in effetti, erano lesionate e bruciacchiate. L’episodio, che avrebbe già alcuni precedenti in Italia nel 2003 e nel 2008, potrebbe essere stato causato da una reazione chimica legata all’utilizzo di un fertilizzante, ma militari e Asl stanno compiendo le verifiche del caso.

Il caso del 2008, avvenuto ad Avezzano, in provincia di L’Aquila, avevano inizialmente fatto pensare a un attentato in stile Una bomber. Per quanto riguarda l’episodio lecchese, i carabinieri e l’Asl hanno comunque avviato indagini. La direzione del supermercato ha ritirato dalla vendita i prodotti, spiegando di averli ricevuti già confezionati, di aver avvisato il fornitore e di aver avviato accertamenti interni.

Quando si dice “ho preparato una cena bomba…!”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *