Cancro alla pelle non diagnosticato! Adesso le rimane un “buco in faccia”…

I medici minimizzavano sulla “ignota massa”, parlando di reazione allergica, ma alla fine hanno dovuto asportarle il naso

Ennesimo caso di malasanità! A pagarne le spese questa volta è una signora inglese di 79 anni, Golda Humphrey, che ha dovuto sottoporsi ad un’operazione e subire l’asportazione del naso, che le ha lasciato un buco in pieno volto, perché i medici non si erano accorti che il “vistoso naso” della signora nascondeva un cancro. Golda lamentava da tempo una grande crosta nera, che iniziava rapidamente a crescere, sul naso e, allarmata, si era rivolta ai dottori, dai quali, però, era stata presto liquidata con la rassicurazione che si trattava solo di un’allergia. Per oltre cinque mesi la donna è stata sotto cura presso l’ospedale, ma i medici continuavano a ripeterle sempre la stessa cosa: si trattava semplicemente di una reazione allergica a dei farmaci che stava prendendo, dopo essersi rotta una gamba e aver subito un’operazione chirurgica. Tra l’altro, la “crosta”, periodicamente cadeva spontaneamente, per poi tornare a fare la sua comparsa. Quando i dottori hanno capito di cosa si trattava, ovvero un “cancro della pelle”, però, ormai era troppo tardi per salvarle il naso, essendosi l’“ignota massa” estesa sino alle labbra.

Le sono state effettuate una serie di operazioni di salvataggio al fine di rimuovere la massa tumorale dalla punta del naso, ma i rimedi sono davvero arrivati troppo tardi. La donna, ora, si ritrova con un evidente foro al centro del suo viso. La signora Humphrey, autista di autobus in pensione, giustamente lamenta ‘Era troppo tardi. Ho dovuto fare due operazioni per rimuoverlo…Capisco che lo abbiano fatto per salvarmi la vita e gli sono molto grata, ma nel momento in cui il tumore stava crescendo sulla mia faccia, ho visto decine di medici e infermieri, molti dei quali commentavano e scherzavano sulla mia situazione, ma senza nemmeno prendersi la briga di fare qualche test. Medici e infermieri mi chiamavano addirittura Pinocchio, perché la massa tornava ogni volta che tentavano di rimuoverla’. La donna dichiara ancora al “Mirror” ‘Ora, però, sembra che mi abbiano sparato’. La tardiva diagnosi di cancro, così, ha compromesso per sempre l’aspetto della malcapitata signora Golda Humphrey, ennesima vittima della malasanità. Certo che la signora potrebbe richiedere e ottenere dall’ospedale un cospicuo risarcimento, non solo per il danno fisico, ma anche per il certo danno psicologico subito, ma al riguardo, ancora, nessuna indiscrezione sulle reali intenzioni della Humphrey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *