Calcio, Serie A: Roma e Napoli volano, crollo Inter

La 31esima giornata di serie A ha visto la vittoria della Juventus e delle sue inseguitrici. I nerazzurri cadono contro il Crotone che riaccende la speranza per la corsa salvezza

FullSizeRender (3)

C’è chi continua a correre, chi cade e chi prova a risalire. Questa è la breve storia del 31esimo turno del campionato serie A che ha visto molte conferme e qualche sorpresa. Vince agevolmente la Juventus, che si avvicina sempre di più all’ennesimo scudetto, che si impone per 2-0 sul Chievo grazie alla doppietta di Gonzalo Higuain nell’anticipo di sabato sera. Non sono da meno però Roma e Napoli che vincono col medesimo risultato (0-3) rispettivamente contro Bologna e Lazio, punti utilissimi più per il mantenimento del posto in zona Champions che per le speranze di scudetto per cui sembra non essersi arresa, per ora, solo la matematica.

Chi invece vede lentamente scivolare via la speranza di qualificazione in Champions è l’Inter che crolla a sorpresa in casa del Crotone: i nerazzurri vengono colpiti per due volte nella prima frazione di gara da Falcinelli e, nonostante il goal di D’Ambrosio, non riescono ad agguantare quantomeno il pareggio. I calabresi festeggiano tre punti importantissimi non solo perché arrivati contro un avversario di spessore ma anche perché potrebbero risultare fondamentali per una corsa alla salvezza che fino a poche giornate fa sembrava storia chiusa. La squadra di Nicola infatti accorcia la distanza dall’Empoli che nel primo anticipo della giornata aveva preso un solo punto nel match contro un’altra delle “pretendenti” alla retrocessione, il Pescara (1-1). Chi invece sente sempre di più crollare il terreno sotto i piedi è il Palermo: i rosanero escono sconfitti dal Milan per 4-0 e vedono l’ombra della serie B crescere sempre di più.

Spettacolo tra Sampdoria-Fiorentina e Cagliari-Torino: il match delle 12.30 ha visto blucerchiati e viola accontentarsi di un punto a testa dopo un rocambolesco 2-2 agguantato dagli ospiti nelle battute finali della gara; in Sardegna invece gli uomini di Mihajlovic passano prima in svantaggio ribaltando poi la gara e chiudendola con il punteggio di 2-3. Punteggio largo anche per l’Udinese che si impone per 3-0 su un Genoa sempre più in crisi e con la tifoseria rossoblu sempre più “separata in casa” col presidente Preziosi. Infine stop alla corsa dell’Atalanta verso l’Europa (seppur le sconfitte di Lazio e Inter mantengono viva la speranza) che non va oltre il pari in casa contro il Sassuolo (1-1 nell’anticipo di sabato alle 18).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *