Calcio: la serie B cambia, introdotto il cartellino verde

Una novità finalizzata a premiare comportamenti eccellenti e di rilievo durante la partita4284827a60fe21b170596de3948d5eeb_169_l

La data odierna, venerdì 15 gennaio 2016, segna una grande novità nel mondo del calcio professionistico. In occasione dell’anticipo tra Spezia e Bari, valevole per la prima giornata del girone di ritorno, la Lega serie B ha deciso di introdurre il cartellino verde. Sembrerebbe quasi un paradosso, una sorta di cartellino al contrario per premiare i buoni e non per sanzionare i cattivi. Il cartellino verde ha infatti il “compito” di decretare, alla fine della partita, i migliori in campo in fatto di Fair Play.

È un gesto puramente simbolico, destinato a premiare i comportamenti esemplari e speciali piuttosto che quelli ordinari, consuetudinari quando si parla di calcio. Come detto, l’iniziativa è stata lanciata da Andrea Abodi (a capo della Lega serie B) in collaborazione con l’Associazione Italiana Arbitri (AIA), al fine di sperimentare un modo nuovo di intendere il Fair Play all’interno di un calcio caratterizzato sempre più da scorrettezze e furbizie di ogni tipo. Non sappiamo che effetti avrà il cartellino verde, ma tutti sperano che possa servire da monito per le generazioni future affinchè il calcio diventi sempre più uno sport pulito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *