Calcio Catania, presentato il nuovo tecnico Camplone

Lo Monaco e Argurio hanno presentato in sala conferenze il nuovo allenatore del Catania che avrà il compito di cercare il traguardo tanto ambito della Serie B

1

Si è svolta questa mattina presso la sala conferenze di Torre del Grifo Village, la presentazione del nuovo tecnico etneo Andrea Camplone, accompagnato davanti i giornalisti dalla presenza dell’amministratore delegato del Calcio Catania Pietro Lo Monaco e dal direttore sportivo Christian Argurio.

Queste in sintesi le parole dei principali protagonisti durante la conferenza stampa di questa mattina.

Lo Monaco: “Siamo lieti di presentare a voi della stampa il nuovo tecnico che guiderà la rosa per questa stagione 2019/2020. Abbiamo deciso di puntare su Camplone perché è un allenatore esperto, che conosce bene la categoria, che ha vinto il campionato col Perugia nel 2014 e, soprattutto, perché il Catania deve riappropriarsi del suo modulo principale, ovvero il 4-3-3. Dunque, Camplone non è una guida tecnica che ha bisogno di presentazioni, ma la sua carriera e la sua esperienza parlano da sole. Aggiungo anche che abbiamo rinnovato per altre tre stagioni il contratto al nostro qui presente direttore sportivo Christian Argurio, il quale ha lavorato bene con con noi in passato e lo continuerà a fare. Rinnovi contrattuali anche per Mario Marino, coordinatore dell’area tecnica e per Alessandro Failla, responsabile del settore giovanile. Aggiungo pure che tornerà a Catania Ezequiel Carboni e, già dalla prossima settimana si occuperà di coordinare il settore giovanile. Nel settore giovanile, quest’anno, ci sarà anche Marco Onorati a lavorare con il nostro ex centrocampista. Per finire vi dico che sul mercato ci siamo già mossi con tre ufficialità ed una quarta che arriverà a breve e, ultimeremo con il corso delle prossime settimane gli ultimi rinforzi per consegnare al meglio la rosa al mister”.

Camplone: “Sono felicissimo di essere il nuovo allenatore di una squadra importante come il Catania. Quando il direttore Lo Monaco mi ha chiamato non ho esitato a dire subito di sì ad una piazza importante come questa. Vengo da un’ultima avventura tutt’altro che positiva, ovvero quella di Cesena terminata con il mio esonero dopo aver salvato la squadra con due giornate di anticipo nella stagione precedente. Sapete bene che prediligo il 4-3-3 come modulo, poi mi piace che i miei calciatori giochino principalmente palla a terra, ma che siano pure in grado di verticalizzare quando necessario. Siamo anche consapevoli che i campi di Serie C non sono il massimo come condizioni del terreno di gioco, ma ci alleneremo in modo tale da non riscontrare difficoltà quando saremo in campi non del tutto perfetti. La mia parola d’ordine è “Lavoro”, non ho problemi a far giocare i ragazzini della primavera se dovessero risultare promettenti, così come non ho difficoltà nel lasciare in panchina i più esperti. Adesso valuteremo io ed il mio staff tutti i calciatori che saranno convocati durante il ritiro e tireremo le nostre conclusioni su quale reparto dovrà essere maggiormente rinforzati. Non ho nessun calciatore da poter definire “perno” di questa squadra, per me i ragazzi sono tutti uguali e devono dimostrarmi durante la settimana il loro valore e quanto tengono a scendere in campo il giorno della partita. Ho chiesto alla società alcuni nomi che secondo me possono dare un grosso contributo a questa squadra, ma preferisco non fare i nomi per il momento, anche perché la società sa benissimo come doversi muovere. Ho avuto già parecchie esperienze in categoria ed una delle piazze dove mi sono trovato meglio è stata quella della Cavese, dove il mio 4-3-3 riusciva anche in maniera del tutto soddisfacente. Ho deciso io stesso, invece, di firmare un solo anno di contratto con opzione per il secondo con il Catania perché se non dovesse andare bene la mia esperienza sotto le pendici dell’Etna non vorrei diventare assolutamente un problema per la dirigenza da nessun punto di vista, questa è la mia filosofia. La vera soddisfazione per un allenatore, poi, è venire ad allenare in piazze calde come questa; non è bello, come in alcune città, quando non sanno nemmeno chi sei. A Catania il pubblico è caldo, ne sono consapevole e spero di regalare a tutti i nostri tifosi grandi soddisfazioni e personalmente i auguro di entrare nella storia del club”.

Successivamente alle parole dei protagonisti in conferenza stampa, è stato presentato il quadro completo dello staff tecnico che affiancherà mister Camplone nel corso di questa stagione.

Ecco tutti i componenti dello staff: Maurizio Tacchi (allenatore in seconda), Marco Onesti (Allenatore dei portieri), Ivan Francesco Alfonso (Video Analyst). Confermato anche il Team Manager Emanuele Passanisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *