Calcio Catania, al Trapani va il derby di metà stagione

Una rete incredibile di Tulli regala ai granata la vittoria nel derby sui rosso-azzurri e la possibilità di conquistare il secondo posto in solitaria 

6BE535C7-60A7-47B3-AD12-E26C5834A6E3

Ennesimo Catania della stagione da rivedere. Anche a Trapani la compagine etnea di mister Andrea Sottil stecca malamente perdendo in trasferta per 1-0. Riconfermato per intero l’undici della scorsa settimana, capace di mettere sotto scacco fra le propria mura amiche del Massimino la Casertana per 3-0.

Il Catania di oggi è stata una squadra presente sul terreno di gioco, ma tratti. Ovvero, nella prima metà di gara, l’approccio al match sembrava essere quello giusto. Un giro palla discretamente veloce e capace di creare spazi negli ultimi venti metri della difesa granata. Unico, ma solito e grave difetto è stata la mancanza di concretezza nella porta trapanese. Le azioni più pericolose da parte dei rosso-azzurri arrivano con Marotta e Di Piazza, anche se quest’ultimo ha avuto più difficoltà del solito nell’entrare psicologicamente in partita. Di Silvestri, invece, l’azione più promettente del Catania nel corso dei primi quarantacinque minuti su calcio d’angolo, attraverso un colpo di testa che termina di poco al lato dal primo palo dell’estremo difensore del Trapani. Primo tempo che si chiude a reti inviolate.

Nella ripresa ai padroni di casa bastano solamente undici minuti di gioco per sbloccare il match con il subentrato Tulli, il quale realizza in rovesciata un vero e proprio gol da cineteca, lasciando anche Pisseri pietrificato e senza possibilità di salvare la propria porta fino ad allora inviolata. Un gol che metterà la partita del Catania in una prospettiva completamente diversa rispetto a quella vista in campo fino a qualche minuto prima. Saltano gli schemi, le sostituzioni adoperate da mister Sottil non cambiano quasi nulla sul piano del gioco, ed il Catania cerca il pareggio attraverso quei pochi barlumi che arrivano sulle corsie laterali da parte di Manneh (anch’egli entrato a ripresa in corso) e con Curiale, il quale ha ancora qualche difficoltà nel ritrovare la costanza nel gol. Nel finale il palo di Lodi lascia ancor di più l’amaro in bocca.

L’1-0 si trascina fino alla fine e gli etnei tornano a casa con zero punti. La Juve Stabia allunga di un punto (dopo il pareggio interno contro il Catanzaro) e adesso i punti di distacco sono ben 10 dalla vetta, quando ormai siamo arrivati a più di metà stagione. Impossibile no, ma ora la rincorsa al primo posto si fa davvero complicata.

Il Catania adesso tornerà in campo domenica 17 febbraio alle 14:30, in casa, contro la Paganese. Gara semplice sulla carta, ma come abbiamo già visto spesso in stagione, mai sottovalutare nessuno in questo campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *