CALCIO 5, SERIE A: MARITIME AUGUSTA VINCE E VA IN VETTA

ll Maritime Augusta vince 5-2 sul Civitella e aggancia in vetta alla classifica Acqua&Sapone e Real Rieti

IMG_8712

Cercata, sofferta e fortissimamente voluta. Il Maritime Augusta si prende la vittoria contro il Civitella (5-2), agganciando al vertice della classifica Acqua&Sapone e Real Rieti. La squadra di Cabral si porta sul doppio vantaggio (firmato da Zanchetta), incassa il pari prima dell’intervallo e chiude i conti nella ripresa (Caio, Cabreùva e Crema); nel bilancio dei biancoblù anche i legni colpiti da Cabreùva (nel primo tempo) e Mancuso (nella ripresa). Al palaJonio il Civitella ha attuato a lungo l’attesa pressione alta, producendo gioco e occasioni per l’intero corso della partita.

PRIMO TEMPO.  Il Civitella inizia pressando i padroni il Maritime che ci va a nozze e risponde con una ripartenza di Crema (su apertura di Mancuso): Mazzocchetti è bravo a chiudere lo specchio. Seguono due corner del Civitella con Morgado che impegna Putano. La formazione abruzzese continua esercitando una pressione alta, i biancoblù rispondono con Mancuso (murato) e l’azione solitaria di Spampinato che affonda per vie centrali ma solo davanti al portiere avversario, calcio alto. Cabral cambia l’intero quintetto, entrano in campo Fortino e Cabreùva che danno immediatamente spettacolo: stop del capitano per la conclusione del brasiliano, Mazzocchetti si salva con l’aiuto del palo.  Il Maritime sfonda poco dopo: ripartenza e affondo sulla fascia di sinistra di Caio, perfetto l’assist per Zanchetta che da dentro l’area di rigore incrocia di sinistro sul palo più lontano (1-0). Ancora Maritime. Fortino sradica la sfera a Titon e serve Zanchetta, il numero 13 s’inventa uno spettacolare pallonetto che beffa l’estremo ospite e si insacca in rete. Il Maritime insiste, è la volta di Fortino: la sua bordata è deviata. Il Civitella rientra in gara con una sfortunata autorete di Cabreùva su tiro di Titon. Segue una fase della partita equilibrata. I padroni di casa ci provano un paio di volte con Mancuso, il quintetto abruzzese si fa vivo con Horvat e Titon. Maritime ancora pericoloso con Fortino che si esibisce in una “cilena” da antologia, l’estremo ospite si salva.  Nel finale di tempo, il Civitella trova il pari con una precisa conclusione di Jevalic che dai dieci metri, manda la sfera a baciare il palo interno alla destra di Putano.

IMG_6373

SECONDO TEMPO.  La ripresa si apre con l’affondo di Mancuso. Mazzocchetti respinge; sull’altro fronte occasione per Dodò, Putano si oppone.  Maritime vicino al tris col destro di Mancuso che centra in pieno la traversa interna, ma la sfera non varca la linea. La squadra di Cabral insiste con le conclusioni di  Zanchetta, Caio e Mancuso; il tris arriva poco dopo, con una bordata al volo di Fortino deviata sotto porta da Caio (3-2). La partita s’infiamma. Gli ospiti vanno a caccia del pari e si sbilanciano, lasciando ampi spazi agli uomini di Cabral.  Ripartenza di “Robocop” Fortino che si porta spasso due avversari e scarica in porta, Mazzocchetti respinge. Sull’altro fronte Titon per Horvat e Civitella vicina al pari. Ancora un ribaltamento di fronte. Il destro di Mancuso brucia le mani all’estremo ospite che si salva in angolo.  È il turno del Civitella con Dodò (Putano respinge) e Titon (a lato). A 5’ dal termine e col fardello dei cinque falli il Civitella prova il portiere di movimento. Il Maritime resta concentrato e chiude i conti con assist di Fortino per la rete Cabreùva del 4-2, su uscita da pressione alta (a parità numerica). Nel finale c’è il tempo per una doppia occasione di Coco Schmitt (traversa e dopo sfera di poco alta), ma ci pensa Crema a chiudere definitivamente i conti, su coast di coast di Bissoni.

MARITIME AUGUSTA-CIVITELLA  5-2

MARITIME AUGUSTA: Putano,Follador, Spampinato, Mancuso, Cabreùva, Zanchetta, Fedele,   Siqueira,   Fortino (c),   Pedrinho,   Bissoni,   Caio,   Bartilotti. All. Cabral.

CIVITELLA: Mazzocchetti, Gargantini, Rocchigiani, Jevalic, Dodò, 10 Curri, Morgado, Horvat,  Maccarone,  Coco Schmitt (c),   Pavone,   Titon,   Pieragostino.

ARBITRI: Alessi (Taurianova) e Schirripa (Reggio Calabria); crono: Burletti (Ragusa).

RETI: 6’31” Zanchetta (M), 8’20” Zanchetta (M), 10’25” Titon (C), 19’40” Coco Schmitt (C); 7’11” Caio (M), 15’20” Cabreùva (M), 19’16” Crema (M).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *