Buon compleanno David Gilmour

In cinquant’anni di attività sono riusciti a comunicare in modo trasversale ad almeno quattro generazioni, emozionando, incitando al cambiamento ideologico, sperimentando musicalmente e portando l’elettronica al grande pubblico: parliamo dei Pink Floyd e della loro incredibile storia.

David_Gilmour_in_Munich_July_2006-5

David Gilmour compie 70 anni, ma la pensione non sembra affatto vicina! Anche se i Pink Floyd non salgono sul palco da quasi 30 anni, fatta eccezione del Live8 del 2005, Gilmour continua a regalare emozioni ai fans in tutto il mondo: il suo quarto album da solista, Rattle that Lock, è stato pubblicato appena cinque mesi fa e l’artista britannico è pronto a partire per un tour mondiale che lo porterà il prossimo 10 e 11 luglio a Verona.

Gilmour entra nella formazione nel 1968 dopo l’uscita di Syd Barret.

Dal basso alla batteria, dalle tastiere all’organo fino al sassofono e al piano, Gilmour suona di tutto, ma è con le sei corde che raggiunge il punto più alto, tanto da passare alla storia come uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi.

Uno stile unico che strizza l’occhio al blues, al rock psichedelico, al mondo dell’elettronica riesce ad imprimere ai brani dei Pink Floyd quel sound riconoscibile già al primo ascolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *