Brasile, il “caos violento” dopo la sconfitta contro la Germania

Disordini in tutto il paese dopo la tragedia sportiva della nazionale carioca, bruciate anche le bandiere del Brasile

Dopo la sconfitta della nazionale di casa contro la Germania, il mondo è rimasto con il fiato sospeso in attesa delle reazioni dei tifosi brasiliani già noti per attimi di ordinaria follia, come fu il suicidio di massa dopo la sconfitta della finale mondiale del 1950 contro l’Uruguay. Evitato quanto accaduto già, la rabbia e la delusione dei tifosi brasiliani si sono scatenate contro alcuni autobus (come riportato da portale Uo) e alcune automobili. Azioni che hanno permesso l’intervento della Polizia scatenando ancora di più l’ira dei tanti scesi in piazza. Polizia che è intervenuta anche per evitare i continui saccheggi a San Paolo dove si credeva di impazzire nel vedere una situazione simile. Addirittura alcuni davano fuoco alle bandiere brasiliane e ai cassonetti della spazzatura. Rapine anche a Rio de Janeiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *