Bono Vox perde la voce e interrompe il concerto berlinese

Il 58enne Bono Vox, leader del gruppo irlandese U2, perde la voce e sospende il concerto a Berlino nella Mercedes-Benz Arena. Dopo l’esecuzione dell’hit “Beautiful Day”, supportato dal coro spontaneo del pubblico, l’artista ha lasciato l’arena per una breve pausa, durata oltre il tempo concesso

102

Dopo circa quaranta minuti, con il pubblico che incitava l’uscita del cantante sul palco, è stato annunciato la sospensione dello spettacolo senza dare chiarimenti sull’accaduto, aggiungendo che gli spettatori avrebbero ricevuto i biglietti per un altro concerto. Poi, in seguito, sulla pagina di Twitter è stato pubblicato un breve comunicato per i fan: “Ci scusiamo, Bono stava bene prima del concerto, non sappiamo cosa sia successo”. Il cantante, nel primo concerto a Berlino, ha condannato le violenze dell’estrema destra nella città tedesca di Chemnitz. Bono è diviso tra musica è impegno sociale, come il tema caldo dei migranti che vede l’Italia abbandonata dal resto dell’Europa.

bono

“Il tema migranti è molto complicato: è difficile capire lo stato di queste persone che lasciano le loro terre. Nel mondo c’è molto odio, basta vedere quello che è successo tra America e Messico con bambini isolati dai propri genitori: per questo, la statua della libertà si copre ancora il viso dalla vergogna. Noi non siamo così. Noi irlandesi come voi italiani possiamo capire cosa voglia dire migrare. Credo negli italiani e nello spirito compassionevole e l’Italia non deve essere lasciata da sola. Sono un essere umano anche se posso sembrare un ricco viziato e fortunato ho il diritto di dire queste cose”. Paul David Hewson, meglio conosciuto come Bono Vox, cresciuto ribelle in una famiglia cattolico-protestante, soprannominato l’Anticristo, ha avuto un’infanzia difficile. Perde il nonno a causa di un infarto durante i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario di matrimonio. Mentre la madre è colpita da un aneurisma celebrale nel bel mezzo della celebrazione dei funerali, segnando per sempre l’adolescenza di Bono. Da adulto, grazie al suo carisma e alla bravura come cantante, fonderà il gruppo degli U2, sfornando successi discografici e facendo sold-out ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *