Beatrice Lorenzin al timone del Ministero della Salute in Italia

ROMA – È Beatrice Lorenzin, deputata del Popolo della Libertà, il nuovo ministro della Salute. Nata a Roma il 14 ottobre 1971, ha il diploma di liceo classico e prima di entrare al Parlamento nella compagine Pdl, era libera professionista. Già deputato nella precedente legislatura, è stata eletta nella circoscrizione XV (Lazio 1).

È stata co-firmataria di una proposta di legge per la promozione dell’equilibrio della rappresentanza dei sessi nell’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Sulla fecondazione eterologa si è espressa più volte per ”non cambiare la legge 40”. La sua carriera politica ha preso il via a Roma, dove, secondo quanto riferisce l’Ansa, è entrata nel movimento giovanile di Forza Italia nel 1996 per diventare l’anno successivo consigliere del XIII Municipio.
Ha scalato rapidamente gli incarichi nel partito: nel 1999 è coordinatore regionale del movimento giovanile, nel 2001 è l’unica donna eletta nelle fila di Forza Italia al consiglio comunale di Roma e nel 2004 è a capo della segreteria di Paolo Bonaiuti, portavoce della Presidenza del Consiglio. Nel 2005 è coordinatrice regionale di Forza Italia e l’anno successivo è promossa coordinatore nazionale dei giovani del partito.

Torna dunque una donna al timone del ministero della Salute dopo Tina Anselmi, Maria Pia Garavaglia, Rosy Bindi (quand’era ministero della Sanità) e Livia Turco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *