BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE. Benvenuti nella Quarta Dimensione

I Super Eroi si scontrano e si incontrano nel nuovo standard audio ATMOS di Dolby presso la multisala Arcadia di Melzo (Mi), la più grande del mondo.batman-v-superman-banner

Superman (Henry Cavill) è arrivato sulla Terra, seminando proseliti ma anche detrattori per il furioso scontro con un altro kryptoniano, il generale Zod (Michael Shannon), che ha portato distruzione e morte nella metropoli di Gotham.
102597285-Batman-vs-Superman.1910x1000-768x402Tra coloro che temono per l’incolumità delle persone c’è anche Bruce Wayne (Ben Affleck), che si convince della minaccia dell’uomo d’acciaio in seguito a un attentato dinamitardo ai danni del governo americano di cui viene ritenuto complice proprio Kal-El. L’inevitabile confronto tra i due super eroi sarà solo l’inizio di un conflitto su larga scala che metterà a repentaglio il futuro stesso dell’umanità.maxresdefault

Dopo il reboot di Superman del 2013 il regista Zack Snyder (“300”, “Watchmen”) è tornato dietro la cinepresa per raccontare su grande schermo il biblico incontro-scontro tra l’uomo d’acciaio e l’uomo pipistrello, che tanto ritenevo improbabile o quantomeno capace di essere minimamente credibile, mi sbagliavo.

Senza alcuna informazione riguardo la trama ho assistito senza pregiudizi cinefili di sorta a uno spettacolo che mi ha catturato sin dai primi 490230-5x2-lgistanti, capace di coinvolgermi senza riserve all’interno di un racconto con elettrizzanti momenti epici, lavorando con ottima mano sulla psicologia di personaggi immersi in cupe atmosfere, confronto tra i due super eroi DC Comics cui si aggiunge la figura, inizialmente defilata, di un’altra combattente per la libertà: Wonder Woman (Gal Gadot) in una temibile veste guerriera con scudo e spada. Il film vede la partecipazione alla produzione di Christopher Nolan, regista delle tre precedenti opere dedicate al Batman interpretato da Christian Bale, qui sostituito da Ben Affleck: il confronto tra i due grandi attori lo ritengo tanto inutile quanto sterile dal momento che mi hanno soddisfatto pienamente entrambi.

I 150 minuti dell’opera sono percorsi da un cavo ad alta tensione che innesca ripetute scariche di adrenalina e alimenta la potenza espressiva di una grande regia e di un altrettanto potente accompagnamento musicale del maestro Hans Zimmer che assieme alla controparte più squisitamente elettronica dell’olandese Junkie XL ha confezionato una colona sonora memorabile.

Come per gli Avengers di casa Marvel anche per DC Comics è evidentemente arrivata l’ora di sfoderare i suoi molti super eroici personaggi batman-v-superman-trailer-screengrab-34pronti a combattere il male con svariati film già in cantiere sotto la cura produttiva dello stesso Zack Snyder e di cui vedremo i risultati entro i prossimi due anni: “Aquaman” di James Wan, “Wonder Woman” di Patty Jenkins e “The Flash” di Seth Grahame-Smith.

Questo “BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE” è stato oltremodo occasione per saggiare le potenzialità del nuovo standard audio ATMOS di Dolby in cui è stato codificato il film, primo a essere proiettato con il set di altoparlanti Meyer Sound al gran completo presso la multisala Arcadia di Melzo (Mi). Uno spettacolo, quello delle 14 di venerdì 25 marzo e l’unico 3D della giornata, all’interno della più grande sala, Energia, davanti al rinnovato schermo da 500 metri quadri della londinese Harkness.

batman v superman making ofQualità d’immagine, potenza e superba estensione dinamica per l’audio sono da sempre biglietto da visita di questa sala, punto di riferimento tecnico ora a livello mondiale dato che è la più grande e potente installazione Dolby ATMOS esistente. Il consiglio è quello di non arrivare in ritardo alla proiezione per non perdere il trailer di “Captain America: Civil War” ma soprattutto il logo animato Dolby che ha ‘risucchiato’ tutta l’aria nel locale in un’esplosione di elementi dinamici mozzafiato. 150 minuti da trascorrere avvolti e investiti da pirotecnici effetti sonori fronte, retro, lateralmente ma anche dalla sezione del soffitto per un’esperienza che travalica le tre dimensioni, unica nel suo genere.

Un particolare ringraziamento a Laura Fumagalli, marketing manager di Arcadia, Piero Fumagalli Chairman & Ceo di Arcadia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *