Basket, finale scudetto: Bramos a 6” dal termine regala il match point a Venezia

La Reyer insegue per tutta la partita, vede letteralmente le streghe, poi si sveglia, rimonta, e grazie ad una tripla di Bramos vince gara-5. A Trento, dopodomani, avrà il match point scudetto.

basketinside.com

basketinside.com

L'eroe di gara-5 della finale scudetto di basket ha un nome ed un cognome, si chiama Michael Bramos, che a 6'' dalla sirena finale infila la tripla del sorpasso, che regala alla sua Reyer Venezia il successo su Trento al "Talercio" per 65-63.

La sfida è molto emozionante, l'atmosfera dell'arena sita a Mestre è infuocata, ma nonostante ciò a partire meglio sono gli ospiti che, guidati dalla saggia regia di un positivissimo Craft, prendono le redini della gara in mano e non le mollano, costringendo la truppa di De Raffaele agli straordinari in difesa. Nel secondo quarto arriva l'allungo dei ragazzi di coach Buscaglia, che continuano a scommettere sulle brutte percentuali dall'arco degli avversari e toccano anche il +10 all'intervallo, grazie alla coppia Shields-Craft. Nonostante un timido tentativo di rimonta in apertura di quarto periodo, Trento continua a manifestare la propria solidità. Hogue e Flaccadori propiziano il +11, prima che Stone riporti Venezia sul -6 grazie a cinque punti consecutivi. Si arriva all'ultimo e decisivo parziale: la difesa della Reyer comincia a funzionare e genera un parziale che accorcia lo svantaggio a sole due lunghezze. La Dolomiti riallunga sul +9, prima di sciogliersi definitivamente. Craft e compagni, infatti, non trovano più la via del canestro, Venezia si rifà sotto sino al -1 (62-63). Ed è a questo punto che arriva la giocata della partita: Filloy pesca Bramos, che si alza dalla linea del tiro da tre punti e sigla il vantaggio dei lagunari. Il tentativo successivo Forray non va: a vincere è la truppa di De Raffaele, che si porta sul 3-2. Dopodomani, sul parquet di Trento, la grande chance di laurearsi per la prima volta nella sua storia campione d'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *