“Ballando per le stelle”: RaimondoTodaro a Zafferana Etnea

Mercoledì 26 agosto 2015, ore 21.30, presso l’anfiteatro comunale di Zafferana Etnea il tribute musical ispirato alle note “cult” di Whitney Houston, Michael Jackson, Frank Sinatra, Elvis Presley e Freddie Mercury.

Continua il tour siciliano di Raimondo Todaro: appuntamento il 26 agosto a Zafferana Etnea per l’unica data in provincia di Catania di “Ballando per le stelle”, il tribute musical ispirato alle note di star internazionali della musica.

A partire dalle 21.30 il palco dell’Anfiteatro comunale accoglierà i quattordici ballerini del cast diretto dal vincitore di ben cinque edizioni della trasmissione televisiva di Rai Uno condotta da Milly Carlucci. Uno spettacolo a passi di danza che ripercorrerà mezzo secolo di storia musicale sulle note di Whitney Houston, Michael Jackson, Frank Sinatra, Elvis Presley e Freddie Mercury: «È stato difficile selezionare i brani da portare in scena – ha commentato il ballerino – la produzione artistica di questi “miti” della musica è sconfinata». Tanto lavoro di ricerca e tanta dedizione allo studio delle coreografie: «Abbiamo cercato di soddisfare tutti i gusti musicali con stili di ballo e ritmi diversi – continua Todaro – con l’obiettivo di entusiasmare il pubblico». Più di un’ora e mezza di emozioni in musica e danza per gli spettatori che assisteranno allo show.

La cittadina ai piedi dell’Etna si prepara a ospitare la performance che rappresenta l’evoluzione artistica del pluricampione italiano di ballo: sua infatti è la regia del musical che sta riscuotendo successo in tutta la Sicilia. Una vera e propria “sfida” che è stata raccolta da tutto il cast e in prima istanza dallo stesso Todaro, impegnato nella duplice veste, dietro le quinte e sul palco.

Insieme a lui, anche Francesca Tocca, compagna di vita e di ballo: «Ci vediamo a Zafferana Etnea – rilancia il ballerino catanese, attualmente impegnato in teatro anche nello spettacolo Con la testa e con il cuore insieme a Giusy Versaceè sempre emozionante esibirsi nella terra che mi ha visto crescere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *