Attacco terroristico. Bombe sulla Maratona di Boston

America sotto attacco terroristico. Colpita con tre esplosioni la maratona di Boston. Attacco pianificato e coordinato. Strategia della tensione in atto in USA. Ordigni multipli con l’intenzione di uccidere.
Obama: Troveremo chi ha fatto questo.

  The Boston Police Department told HollywoodLife.com,
“There was a major explosion today at 2:50 EST”.
THE BOSTON NIGHTMARE at Patriots Day !!!

Boston. Verso le 14:50 ora locale (21.50 ora italiana) due esplosioni hanno segnato l’attacco terroristico sulla Maratona di Boston.
A distanza di ca. novanta metri due esplosioni quasi in contemporanea hanno fatto vittime, tre morti (un bambino di 8 anni) e più di centoquaranta i feriti, alcuni gravi e con amputazioni degli arti. L’onda d’urto principale ha investito i runners nella zona dell’arrivo, nel quadrilatero turistico-economico a nord del ponte di Boylston Street, travolgendoli. Le impalcature di metallo e le transenne hanno aggravato l’urto dell’esplosione e ritardato i soccorsi.
Per adesso nessuna rivendicazione: Al Qaeda o traccia Pakistana… Strani messaggi sul web hanno preceduto questa tragedia, …in diretta TV.
Ordigni rudimentali secondo i primi controlli degli inquirenti, azionati a distanza con telecomando (segnalato una figura sospetta sui tetti prospicenti l’arrivo). Trovati altri ordigni inesplosi, bombe a frammentazione con biglie metalliche per aumentare il danno. Nella zona traguardo c’erano i parenti delle vittime delle Torri Gemelle. Una terza esplosione alla Biblioteca JFK della città. I corridori che avevano finito la gara sono stati dirottati verso la Commonwealth Avenue, in una zona di riunione prevista per i gruppi-famiglia.
Terrore fra gli atleti, oltre un centinaio i ricoverati. Innalzate le misure anti terrorismo anche a New York, Washington, Chicago. 
Ci sono persone che sono molto, molto insanguinate“, ha detto Laura McLean, una runner di Toronto, che si trovava nella tenda medica in cura perdisidratazione, allorquando si sono verificate le esplosioni. Loro li stavano tirando dentro, nella tenda medica“.
Patrick Nebiolo, maratoneta italiano in america: “…mi è sembrato l’inizio di fuochi d’artificio, ma poi il fumo e la gente che gridava e scappava… forse la bomba era nel cestino dei rifiuti…
Nuvole di fumo su Boston.

Il Presidente Obama dalla Casabianca (ore 18..0 locali, 24.00 in Italia): “Una preghiera in questo momento per un attacco di violenza senza senso. Coesione dei partiti politici di entrambi degli schieramenti. Mobilitata la Guardia Nazionale e il Sindaco della città colpita. Arriveremo a fare giustizia e prenderemo i responsabili di quanto successo in Massachusetts. Tutto il mondo attorno alla città di Boston, tutti uniti. Gli americano sanno cosa fare. Il mio team continuerà le investigazioni fino alla identificazioni dei colpevoli“. 
Obama, con grande cautela, ha anche detto al governatore del Massachusetts Deval Patrick e al sindaco di Boston Thomas Menino che “tutti gli americani devono stare con la gente di Boston“.

Strano che nei cinema esce il film “Attacco al potere” (Olympus Has Fallen), terrorismo puro contro lo stato del governo USA …strano adesso!!

Controlli a tappeto e no fly zone attivata.  Boston blindata!

                                                       The Boston GLOBE
                        

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *