Assessorato al Lavoro Regione Siciliana: “Repertorio Telematico” dei Commercial Diver Italiani

CEDIFOP: “Repertorio Telematico” dei commercial diver italiani (Legge 07/2016 e DPRS (decreto presidente regione siciliana) n.31/2018), gestito dall’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana, SERVIZIO VII – POLITICHE GIOVANILI – OCCUPAZIONE GIOVANILE – MOBILITA’ NAZIONALE E TRASNAZIONALE. 

Nel sito ufficiale della Regione Siciliana, a partire dalla “Home Page”, cliccando in sequenza su “SOSTEGNO OCCUPAZIONE” e “Repertorio telematico subacquea industriale“, arriviamo alla pagina del “Repertorio“, dove per la prima volta in Italia, con autorizzazione prot. n.3013 del 17/01/2020 troviamo la Pubblicazione del primoFOGLIO REPERTORIO TELEMATICO” dei metalmeccanici subacquei, autorizzati per legge ad operare fuori dalle aree portuali, riservate agli OTS (Operatori Tecnici Subacquei).42 (9)

Nel foglio pubblicato sono riportati, con descrittori in lingua italiana e in lingua inglese, così come prevede il DPRS n. 31/2018 articolo 3.5, fra le altre informazioni utili “... Al fine di agevolare la spendibilità sul mercato del lavoro dei titoli formativi conseguiti ed il loro riconoscimento in sede internazionale…” (articolo 4.1 Legge 07/2016) questi dati per ogni iscritto: Cognome, Nome, Nazionalità, Data di nascita, Residenza, e-mail, Cellulare, la qualifica conseguita (fra: Inshore Air diver, Top up offshore air diver, Altofondalista offshore sat diver), la data conseguimento, profondità massima consentita (30, 50 e oltre 50 metri) ed eventuali note.42 (17)

Nel primo foglio pubblicato troviamo i primi 34 “Commercial Diver” Italiani, che dopo un severissimo controllo documentale, presentato unitamente alla domanda di iscrizione, hanno superato lo “sbarramento” dei controlli, ci sono decine di richieste da valutare che si aggiungeranno nei prossimi giorni/settimane al repertorio a cui seguirà il rilascio della CARD del “Commercial Diver Italiano“, prevista dall’articolo 4.4 della Legge 07/2016 e dal capitolo 8 del Decreto Presidenziale n.31/2018, riconoscibile ai sensi della direttiva 2005/36/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 settembre 2005 sull’intero territorio comunitario.

In Italia sono stati regolamentati 3 percorsi formativi, dalla legge 07/2016 della Regione Siciliana, creando 3 profili per i livelli INSHORE (1 profilo)  e OFFSHORE (2 profilli), come “Formazione Normata” (il profillo di OTS rientra fra la formazione NON normata, in tutte le regioni Italiane).

Questa differenza fra la qualifica “base” per OTS e le qualifiche (di specializzazione) successive è stata sottolineata ne Decreto Dirigente Generale n.4741 del 18/12/2019, pubblicato sul sito della Regione Siciliana, e dove viene precisato che:

“… CONSIDERATO che per OTS (Operatore Tecnico Subacqueo), si intende il riferimento alla qualifica di base necessaria all’accesso ai corsi, che consente di conseguire le qualifiche normate di: 1) Inshore diver o “sommozzatore”; 2) Offshore air diver “Top up”; e 3) Offshore sat diver “altofondalista”.

CONSIDERATO che i richiedenti, per poter accedere ai profili di “Formazione normata” delle tre qualifiche professionali, onde partecipare ai corsi, debbono necessariamente dimostrare di essere in  possesso del profilo di OTS (D.M.13/01/1979, D.M.31/03/1981 e D.M.02/02/1982) con il Libretto di ricognizione, in corso di validità, attestante l’iscrizione ad un registro dei sommozzatori in servizio locale di cui all’art.3 del Decreto ministeriale 13 gennaio 1979, ovvero essere in possesso di certificazione di visite mediche internazionali, attestanti l’idoneità psico-fisica allo svolgimento dell’attività della subacquea industriale (IMCA D-20/01 del 02/07/2001).

CONSIDERATO  che il D.D.G. n.4207 del 28/11/2019 necessita di essere riformulato al fine di rendere più esplicita la correlazione tra la qualifica di OTS, il cui possesso costituisce condizione  necessaria per l’accesso ai percorsi formativi,  e i percorsi  formativi stessi, previsti dalla L.R.7/2016, dati da: Inshore diver o  “sommozzatore”,  Offshore air diver “Top up” e  Offshore sat diver “altofondalista” …”;

42 (8)

E’ molto importante l’articolo 10.2 del decreto Presidenziale n.31/2018, che prevede dei compiti precisi per il SERVIZIO VII – POLITICHE GIOVANILI – OCCUPAZIONE GIOVANILE – MOBILITA’ NAZIONALE E TRASNAZIONALE dell’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana, specificando che:  ” … Il Dipartimento regionale del lavoro, dell’impiego, dell’orientamento e dei servizi e delle attività formative, provvede all’adozione degli adempimenti necessari anche nei confronti dei competenti uffici ed organismi dello Stato per l’inserimento delle qualificazioni di cui al presente regolamento nel database tenuto dalla Commissione europea e pubblicato sul relativo sito internet per agevolare il riconoscimento delle qualifiche ai sensi della direttiva n. 2005/36/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 settembre 2005…“, in modo tale che l’Italia diventi il 10° paese inserito nell’ “European Commission – Internal Market – Free movement of professionals – Regulated professions database“.

42 (3)Di seguito l’elenco di tutti i paesi con le loro rispettive “Autorità Competenti” riportate nel database Europeo:

  1. Finlandia: Etelä-Suomen aluehallintovirasto Regional State Administrative Agency, Southern Finland
  2. Svezia: Arbetsmiljöverket Swedish Work Environment Authority
  3. Paesi Bassi: Nationaal Duikcentrum
  4. Portogallo: Direcção-Geral de Autoridade Marítima
  5. Polonia: Dyrektor Urzędu Morskiego w Gdyni, Director of Maritime Office in Gdynia
  6. Romania: Centrul de Scafandri Romanian Navy Diving Center
  7. Spagna: Ministerio de Fomento (Dirección General de la Marina Mercante. Subdirección General de Seguridad, Contaminación e Inspección Marítima) Ministry of Development
  8. UK: HSE – Health and Safety Executive, Energy Division, Diving Operations Strategy Team
  9. Norvegia (*): Direktoratet for arbeidstilsynet, The Norwegian Labour Inspection Authority

ai quali si aggiungerà l’Italia con l’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana – SERVIZIO VII, Politiche Giovanili, Occupazione Giovanile, Mobilità Nazionale e Trasnazionale, che rappresenterà l'”autorità competente”, per lo stato Italiano in ambito Europeo, cosi come prevede l’applicazione del Decreto Legislativo 6 novembre 2007, n. 206  che riguarda l’ Attuazione della direttiva n. 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali.42 (19)

Di questi 10 paesi, attualmente solo 5 (inclusa l’Italia) hanno definito per legge queste attività (Italia, Svezia, Paesi Bassi, UK e Norvegia); la Norvegia rientra in questo gruppo, perchè fa parte dell’Associazione europea di libero commercio (Efta), nell’Area economica europea (Eea) e nell'”Associazione europea di libero scambio” (AELS). Questi 4 paesi fanno parte di uno speciale elenco dell’IMCA (The International Marine Contractors Association) nel quale presto sarà aggiunta anche l’Italia, dopo la definizione da parte dell’Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana di quanto previsto dall’articolo 10.2 del Decreto residenziale n.31/2018, per i due livelli offshore previsti dalla Legge 07/2016.

42 (16)Assessorato regionale della famiglia, delle politiche sociali e del lavoro – Dipartimento del lavoro – Aree tematiche – Sostegno occupazione – Repertorio telematico subacquea industriale- http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/PIR_Assessoratofamigliapolitichesocialielavoro/PIR_DipLavoro/PIR_Areetematiche/PIR_Sostegnooccupazione/PIR_Repertoriotelematicosubacqueaindustriale – che riporta in lingua italiana e in lingua inglese le seguenti indicazioni:

  1. Normativa e Standard formativi
    1. Principali riferimenti normativi repertorio telematico – Disciplina dei contenuti formativi per l’esercizio delle attività della subacquea industriale
      • LEGGE 21 aprile 2016, n. 7 (Dimensione documento: 86288 bytes)
    2. Regolamento relativo ai percorsi formativi finalizzati all’esercizio delle attività della subacquea industriale in attuazione dell’art. 5 della legge regionale 21 aprile 2016, n. 7
      • DECRETO PRESIDENZIALE 7 dicembre 2018, n.31
      • D.D.G. n. 999 del 17/04/2019 – Dirigente Generale – Decreto di individuazione struttura repertorio telematico (Dimensione documento: 296275 bytes)
    3. English version – Rergulations regarding training contents for industrial underwater activities
      • LAW 21 april 2016, n. 7
      • Presidential decree 7 december 2018, n.31
      • D.D.G. n. 4741 del 18/12/2019
  2. Modalità di iscrizione, aggiornamento e cancellazione – Modulistica
      • 15-GEN-2020 – Decreto Dirigente Generale n.4741 del 18/12/2019
      • Linee guida
      • Modello domanda iscrizione
      • Word 01- dichiarazione conformita tempi
      • Word 02 – dichiarazione materie trasversali
      • Word 03 – dichiarazione Ente Formativo
    • English version
      • 15-GEN-2020 – Decreto Dirigente Generale n.4741 del 18/12/2019 ENGLISH VERSION
      • Guidelines
      • Model form

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *