ASP CATANIA: attivi 5 punti accoglienza per lo screening sierologico per Covid-19 del personale delle scuole

Sono stati già effettuati oltre 2000 test sierologici e si registra un costante aumento delle adesioni.

unnamed

CATANIA – Attivi, da oggi, sul territorio provinciale, 5 punti di accoglienza per l’esecuzione dei test sierologici al personale delle scuole. Si potenzia così la rete aziendale a supporto della campagna di screening per Covid-19, dedicata agli operatori delle scuole in vista dell’avvio dell’anno scolastico.

I punti di accoglienza sono così individuati:

  1. Catania

Presso ex deposito AMT in Via Plebiscito, 747

(per gli operatori delle scuole di: Catania, Gravina di Catania, Mascalucia, San Pietro Clarenza, San Giovanni La Punta, San Gregorio, Sant’Agata Li Battiati, Tremestieri Etneo)

  1. Acireale

Presso Sala Pinella Musumeci, in Piazza Indirizzo

(per gli operatori delle scuole di: Acireale, Aci Bonaccorsi, Aci Castello, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Giarre, Mascali, Pedara, Riposto, Santa Venerina, Trecastagni, Valverde, Viagrande)

  1. Paternò

Palazzetto dello Sport

(per gli operatori delle scuole di: Paternò, Adrano, Belpasso, Biancavilla, Camporotondo Etneo, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia, Nicolosi, Ragalna, Santa Maria di Licodia)

  1. Randazzo

Ex Presidio Ospedaliero

(per gli operatori delle scuole di: Randazzo, Bronte, Calatabiano, Castiglione di Sicilia, Fiumefreddo di Sicilia, Linguaglossa, Maletto, Maniace, Milo, Piedimonte Etneo, Sant’Alfio, Zafferana Etnea)

  1. Caltagirone

Palazzetto dello Sport

(per gli operatori delle scuole di: Caltagirone, Castel di Iudica, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mineo, Mirabella Imbaccari, Palagonia, Raddusa, Ramacca, San Cono, San Michele di Ganzaria, Scordia, Vizzini).

«Ringrazio i sindaci dei Comuni coinvolti per la grande disponibilità e il management dell’Asp che non ha lesinato risorse e supporti – afferma il dr. Pino Liberti, commissario per l’emergenza Covid all’Asp di Catania -. Ringrazio altresì il dr. Franco Luca, i direttori dei Distretti sanitari e i riferimenti delle macroaree per il grande sforzo organizzativo profuso».

I punti di accoglienza saranno operativi dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

La campagna di screening volontario si rivolge a una platea di operatori formata da personale docente e non docente dei nidi, delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria (statali, non statali, private e paritarie).

L’iniziativa si aggiunge a quelle già messe in atto per promuovere e favorire l’adesione dalla campagna da parte degli operatori scolastici, secondo gli indirizzi dell’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, che ha demandato alle Aziende sanitarie il compito di eseguire i test agli operatori della scuola.

La settimana scorsa è stata pubblicata sul sito aspct.it, al seguente link: https://www.aspct.it/coronavirus/20200831-test-sierologici/allegato_test_sierologici.pdf -, la procedura predisposta dal Dipartimento per le Attività territoriali dell’Asp di Catania, diretto dal dr. Franco Luca, al fine di fornire agli operatori della scuola le informazioni necessarie, la modulistica e i percorsi da seguire per la prenotazione dei test presso i Distretti sanitari o i punti di accoglienza e garantire, al contempo, il rispetto delle norme anticontagio nonché l’ordinato svolgimento delle operazioni.

«Abbiamo messo in campo una grande rete per realizzare un importante intervento di screening – spiega il dr. Luca – . Invito gli operatori della scuola ad aderirvi con convinzione. Ringrazio i dirigenti scolastici per il grande impegno profuso e per la rinnovata disponibilità a sostenere ancora questa attività».

Sono stati già effettuati oltre 2000 test sierologici e si registra un costante aumento delle adesioni.

Sono stati diversi, inoltre, gli Istituti che hanno chiesto di poter organizzare la somministrazione dei test presso le loro sedi, nel rispetto delle norme anti-Covid, delle misure di sicurezza e igiene previste per legge, nonché delle condizioni logistiche idonee a gestire un cospicuo afflusso di personale.

A Catania sono stati già eseguiti i test per gli operatori del Liceo Scientifico “Principe Umberto”, del Liceo Classico “Cutelli”, del Liceo Statale “Lombardo Radice”, dell’Istituto “Eredia-Deodato-Fermi-Alberghiero”.

Già calendarizzati i test per gli operatori dell’Istituto Comprensivo “Pizzigoni” e del Liceo Scientifico “Galileo Galilei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *