Asp di Catania. Al via la contrattazione decentrata integrativa

Di Bella: «Esprimo il mio ringraziamento agli Uffici e l’apprezzamento per le sinergie registrate con i rappresentanti delle sigle sindacali presenti in delegazione trattante».

az._stamma

CATANIA – Avviata, nel pomeriggio di ieri, in delegazione trattante, la procedura di contrattazione decentrata integrativa finalizzata all’approvazione del contratto integrativo aziendale.

«Sono sicuro che la delegazione trattante riuscirà a conseguire anche questo obiettivo – afferma il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, dott. Giuseppe Di Bella -. Nei processi di cambiamento della pubblica amministrazione rivestono oggi ancora più rilevanza le risorse umane. Al centro della contrattazione decentrata integrativa abbiamo posto il lavoratore, con i suoi diritti e i suoi doveri, la sua crescita professionale e la sua sicurezza, la sua formazione e le sue competenze, con lo sguardo sempre rivolto ai cittadini per far crescere in qualità e sicurezza i servizi a loro rivolti».

Nel corso della seduta, in un positivo clima di confronto, dialogo, reciprocità e collaborazione, si è registrato il pieno accordo sul metodo da seguire e sulle procedure da attivare. La delegazione trattante ha anche avviato l’esame dei primi articoli del contratto, riscontrando una favorevole intesa.

Presenti in delegazione il dr. Di Bella, presidente della delegazione trattante; il direttore dell’UOC Risorse umane, dott. Santo Messina; la dirigente responsabile dell’UOS Gestione giuridica del personale, dott.ssa Daniela Spampinato; il dirigente amministrativo dell’UOC Trattamento economico, dott. Salvatore Arrè; il funzionario dell’UOC Risorse umane, Ignazio Bono; il presidente delle RSU, Enzo Maggiore e i rappresentanti sindacali Angelo Melita (CGIL), Palma Licari (CISL FP), Orazio Lopis (UIL FP), Salvatore Bellia (FSI-USAE) e Alfio Merennino (FIALS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *