Arrestato dalla polizia a Fontanarossa un catanese per vari reati

La polizia di  frontiera ha arrestato all’aeroporto di Catania un catanese proveniente da Londra sul quale pendevano tra gli altri accuse di falsità mentale, corruzione, associazione a delinquere

CAPETTA Anacleto, Catania 02.01.1964

La polizia di frontiera ha arrestato Anacleto Capetta accusato di associazione a delinquere, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, falsità materiale commessa dal privato e sottrazione all’accertamento ed al pagamento dell’accisa sull’alcole e sulle bevande alcoliche. L’uomo è stato fermato all’aeroporto di Fontanarossa a Catania intorno alle 16,30 sbarcato da Londra. Capetta è accusato di fare parte di un’organizzazione criminale internazionale dedita alla commissione di frodi alle accise ed all’Iva, nella commercializzazione di bevande alcoliche e nel contrabbando di sigarette per un’evasione all’erario calcolata in decine di milioni di euro. Il malvivente ricopriva un importante ruolo in seno all’organizzazione criminosa in quanto era il referente per l’estero in particolare per l’Inghilterra ed i Paesi Bassi.L’arrestato, è stato associato alla Casa Circondariale di Piazza Lanza a Catania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

di Daniele Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *