Antifone libere: un’interpretazione sciolta dei racconti evangelici di Piernicola dalla Zeta

Plauso Vescovile e premio al Festival della canzone italiana di New York 2013

 

 

Dall’ Antifona Libera del Canto Gregoriano nasce l’idea di Antifone Libere; libere in quanto tali per esprimersi senza preconcetti o dogmi di alcun genere.I testi sono analisi introspettive. Rievocano sentimenti e stati d’animo dei personaggi che hanno vissuto Passione, Morte e Risurrezione di Cristo : dal rimorso di Giuda al rinnegamento di Pietro, dai pensieri di Giovanni sotto la croce alla incredulità di Tommaso … ed altri ancora.

Le musiche richiamano il Medio Oriente, un sound tipicamente etnico miscelato a clarinetti, chitarre e pianoforti acustici. Prodotto nel 2011 con l’ausilio del Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile, Antifone Libere è presentabile all’interno di luoghi di culto.Nel 2012 Antifone Libere vince il premio “New York Space” e presentato al Festival della Canzone Italiana di New York nel Settembre 2013. Al concerto di presentazione di Antifone Libere è abbinata la mostra pittorica di Mauro Decio Cometti (autore delle immagini presenti all’interno del cd) ed il recital ANTIPHONAE.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *