Amore a prima vista per i nostri amici a quattro zampe

Il cane, da sempre definito il migliore amico dell’uomo, è divenuto a pieno titolo parte integrante della società odierna

labrador-retriever

Lega Nazionale per la Difesa del CaneIl cane gode di diritti e viene tutelato dalle associazioni animaliste. Dal 1950 la “Lega Nazionale per la Difesa del Cane” aiuta i cani in difficoltà, abbandonati, maltrattati. L’Associazione si occupa della gestione di canili–rifugio, promuove e incentiva le “adozioni consapevoli”, organizza campagne di sensibilizzazione/informazione e collabora quotidianamente con psicologi del comportamento animale. Gli esperti affiancano i volontari e si adoperano per il recupero dei cani che giungono in struttura in condizioni psicologiche difficili, come nei casi di abbandono, maltrattamenti o di precedenti permanenze in canili lager.

cani

In foto, l'Eau de Toilette per cani

“Mungo & Maud”, l’Eau de Toilette per cani

Negli ultimi anni, sono state emanate ordinanze e sentenze a favore del cane. Il Giudice del Tribunale di Lanciano, Giancarlo De Filippis, ha emesso una sentenza a conclusione di un procedimento civile d’urgenza che vedeva il cane reo per disturbo alla quiete pubblica. “Abbaiare è un diritto esistenziale del cane” con  riferimento agli Articoli 544 bis e successivi del Codice penale, all’Art. 5 della Legge 189 del 2004 e alla ratifica della Convenzione europea per la Protezione degli animali da compagnia che stabilisce l’obbligo morale dell’uomo di rispettare tutte le creature viventi.

Shampoo Tea Tree Oil per cani

“Tea Tree Oil”, lo Shampoo per cani

Non solo il campo associazionistico e la giurisprudenza, ma anche il settore estetica e benessere si prende cura dei cani.

I più prestigiosi Hotel 5 stelle Luxury consentono l’ingresso ai quadrupedi  e offrono  loro servizi esclusivi come Spa e Welness center, massaggi all’olio di Argan, toelettatura con shampoo all’aloe vera e per finire anche all’ Eau de toilette alla rosa. Per i più esigenti, non mancano i Dog Clothes Shop che propongono collari preziosi e abbigliamento dalla linea esclusiva. Aumentano i Concorsi di bellezza ideati per piccole e grandi taglie: Chiwawa, Spitz, Pomerania, Carlino, Akita, Chow Chow, Labrador, Collie, Doberman.

Hachiko

Il Cinema racconta spesso biografie commoventi. Hachiko (2009) di Lasse Hallström con Richard Gere narra il rapporto fedele e amorevole instaurato tra un cane di razza Akita Inu di nome Hachikō e il suo padrone, il professore universitario Parker Wilson.

Il film è liberamente tratto dal lungometraggio giapponese Hachikō Monogatari (1987) di Seijirō Kōyama. La pellicola racconta la vera storia – ambientata nei primi del ‘900 – del cane Hachikō, che fino alla morte attese invano per dieci lunghi anni il ritorno alla stazione del defunto padrone Shibuya. La storia di Hachikō è nota anche alla letteratura per bambini: “Hachikō: The True Story of a Loyal Dog”, scritto da Pamela S. Turner e illustrato da Yan Nascimbene; “Hachiko Waits” di Lesléa Newman; “Taka-chan and I: A Dog’s Journey to Japan”.

In foto, la statua in bronzo di Hachiko presso la Stazione di Shibuya (Tokyo, Giappone)

In foto, la statua in bronzo di Hachiko presso la Stazione di Shibuya (Tokyo, Giappone)

Il legame va oltre la dimensione terrena, al di là della morte: il lutto equivale alla perdita di un familiare, il momento della separazione risulta assai traumatico nel seppellire la carcassa.

In Sicilia, una legge del 2000 aveva previsto i cimiteri per animali domestici. Le Proposte di legge sull’istituzione di cimiteri per animali d’affezione, anche pubblici, sono ferme da decenni all’Assemblea regionale. A tal proposito, l’Associazione Free Green Sicilia sottolinea che l’isola, dopo l’emanazione della Legge regionale sul randagismo (L.R. Sicilia 3 luglio 2000, n.15 “Istituzione dell’anagrafe canina e norme per la tutela degli animali da affezione e la prevenzione del randagismo”), si sarebbe dovuta adeguare al resto d’Italia per permettere di poter dare degna sepoltura agli animali domestici defunti.

“Casa rosa”, il cimitero per animali più antico d’Italia dal 1923, si trova nel quartiere Portuense di Roma; “Il fido custode”, il più grande d’Italia, con l’ambizione di diventare il più grande d’Europa, si trova alla periferia ovest di Milano; “Il parco degli affetti”, all’attivo dal 1998 in convenzione con il comune, si trova ad Aulla – al confine tra Toscana e Liguria – nel terreno demaniale della fortezza medioevale Castello della Brunella.

L’Associazione AIDA&A Onlus denuncia i costi altissimi dei cimiteri privati e convenzionati per animali da compagnia, in particolare cani e gatti (ma anche conigli, tartarughe, pennuti, criceti). I servizi offerti comprendono bara, sepoltura e lapide oppure cremazione, fornitura delle urne e dispersione delle ceneri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *