Altro pareggio al San Filippo: 1-1 fra Messina e Fidelis Andria

San Filippo: il Messina doveva tenere in conto anche la voglia della Fidelis Andria di vincere la prima gara in trasferta di questo campionato.

pozzebon-firma-il-gol-del-pareggio

Nella Foto Pozzebon che ha firmato il gol del pareggio

 

Gara difficile ma era necessario affrontare questa partita con lo spirito giusto per mantenere la serie positiva, da quando alla guida della squadra c’è Cristiano Lucarelli, e per consolidare e affinare ancor di più gli schemi indicati dal mister. Il Messina doveva tenere in conto anche la voglia della Fidelis Andria di vincere la prima gara in trasferta di questo campionato, una squadra che, è noto, corre dal primo all’ultimo minuto e lotta su ogni pallone.

Nell’attacco del Messina, in questa partita, è stato preferito all’inizio Madonia a Ferri mentre, fra gli ospiti, Giancarlo Favarin aveva messo Mancino in campo e Minicucci in panchina. Solito 4-3-3 quindi con Milinkovic, Pozzebon e Madonia; l’Andria propone un 3-5-2 con Cruz e Volpicelli in area avversaria. Per un lungo periodo del primo tempo è la Fidelis a condurre il gioco e, dopo un brivido su un tiro di Volpicelli, sono i pugliesi a passare in vantaggio con Cruz Pereira al 22’ del primo tempo con un tiro su cui nulla può fare Berardi. Il Messina cerca di reagire e sfiora il pareggio in almeno due occasioni. Lucarelli inserisce anche Palumbo al posto di Akrapovic ma nulla cambia fino a quando Annoni atterra in area De Vito ed è rigore per il Messina.

Dal dischetto Pozzebon non sbaglia e porta il risultato sull’1-1. Un pareggio che alla fine risulta giusto ed è in linea con l’andamento della partita.

Le due squadre dopo il risultato di parità (1-1) restano distanziate sempre da due punti ma il Messina deve prepararsi, adesso, domenica 20 novembre, alla trasferta di Agrigento contro l’Agrakas, squadra che ha gli stessi punti del Messina e che conta ben sette pareggi nelle tredici partite fin qui disputate.

Per Lucarelli comunque, se consideriamo le due gare di coppa, si tratta del sesto risultato utile consecutivo.

 

MESSINA – FIDELIS ANDRIA:  1-1 (0-1)

MESSINA: Berardi, Grifoni, Rea, Bruno, De Vito (dal 72’ Ferri); Foresta, Musacci, Akrapovic (dal 51′ Palumbo); Madonia (dal 79′ Marseglia), Pozzebon, Milinkovic. In panchina (12 Russo, Mileto, Ricozzi, Capua, Mancini, Bramati, Rafati, Saitta, Fusca). All. Lucarelli.

FIDELIS ANDRIA : Poluzzi, Tartaglia, Rada, Aya; Annoni, Onescu, Piccinni, Mancino (dal 73′ Curcio), Tito; Cruz, Volpicelli. In panchina (12 Pop, Cilli, Valotti, Fall, Masiero, Minicucci, Berardino, Klaric). All. Favarin.

Arbitro: Provesi di Treviglio. Assistenti: Avalos Robert (Legnano) e Manara Giovanni (Legnano).

Marcatori: 22′ Cruz (F), 64′ Pozzebon (rig.)(M).

Ammoniti: Pozzebon, Rea (M); Cruz, Mancino, Annoni, Aya, Tartaglia (F). Espulso all’88′ Onescu (F) per gioco scorretto.

Angoli: 8 per il Messina e 0 per il Fidelis Andria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *