Alta tensione tra Germania e Stati Uniti. Intercettato il telefono della Merkel

Gli 007 americani hanno messo sotto sorveglianza il cellulare della Merkel. Sarà vero? Telefonata tra Angela Merkel e Barack Obama che smentisce. Intanto, la Germania convoca a Berlino l’ambasciatore americano John B. Emerson

Scoppia la più grande crisi diplomatica tra due super potenze, gli Stati Uniti e la Germania. Sotto accusa il programma di sorveglianza della Agenzia di sicurezza nazionale che sta diventando sempre più un caso internazionale, infatti, dopo la Francia e l’Italia pare che, il telefonino della donna più potente d’Europa, Angela Merkel, cancelliere della Germania, è stato messo sotto sorveglianza. A sollevare il coperchio del vaso di Pandora sulla notizia del possibile spionaggio del cellulare della Merkel è stato lo Spiegel online. Nel pomeriggio il ministro degli Esteri tedesco, Guido Westerwelle, incontrerà l’ambasciatore americano a Berlino, John B. Emerson.

La Merkel ha telefonato direttamente al presidente americano, dichiarando che se effettivamente fosse vero, sarebbe “del tutto inaccettabile“. Lo ha riferito il portavoce del governo tedesco, Seibert, precisando che il governo federale è in possesso di informazioni che confermerebbero uno spionaggio del telefonino della cancelliera. Non si è fatta attendere la risposta di Barack Obama che  “le ha assicurato che gli Stati Uniti non stanno monitorando e non monitoreranno le comunicazioni del cancelliere tedesco.”

Il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, ha sottolineato che “Gli Stati Uniti stanno esaminando il modo in cui vengono raccolti i dati – continua Carney – Entrambi i leader hanno convenuto di intensificare la cooperazione fra i servizi di intelligence con l’obiettivo di tutelare la sicurezza di entrambi i paesi e proteggere la privacy”.

Un pensiero su “Alta tensione tra Germania e Stati Uniti. Intercettato il telefono della Merkel

  1. Pingback: [BLOCKED BY STBV] Le intercettazioni alla Merkel creano disagi tra UE e Usa » OpenWorld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *