Alla ricerca dei rapporti umani perduti. Nella speranza che il Covid non li abbia divorati.

A seguito dell’autorizzazione da parte del Governo italiano al riavvio delle crociere, seppure con notevoli restrizioni, si può ritornare non solo a pensare alle vacanze ma addirittura a riviverle. Chi lo avrebbe mai detto?

foto coppia

Una calda immersione dentro  una vasca idromassaggio, sotto un cielo velato dall’azzurro del mese di Settembre, una aereo che gioca attraversando le nuvole , la quiete. La stessa che sembrava  impossibile da rivivere nell’angoscia dei lunghi giorni chiusi tra le mura di casa dal catenaccio del Lock-down.

Un viaggio, una crociera alla ricerca della normalità, sempre più difficile da trovare.  L’essere umano, la specie con la più alta capacità di adattamento,  sta elaborando  lentamente e gradualmente nuove misure di vita, un nuovo approccio con i propri simili  mai esistito prima.

Escludendo , al momento, la possibilità di vivere privi di sensazioni o di provare  emozioni trasmesse o ricevute dai propri simili e dal mondo esterno,  non gli resta che  adattarsi, per la propria incolumità, ai protocolli ANTI COVID  e alle disposizioni dei vari DPCM .

Così, oggi accade,  che per poter partire, sognare e rilassarsi, non basta sfoggiare  delle mascherine avveniristiche  come quelle indossate da Lady Gaga,  famosa cantante  protagonista degli MTV Video Music Awards , ma  bisogna rispettare una serie di  rigide normative,  al momento necessarie, al fine di poter ritornare ad esistere così per come si è esistiti fin’ora: nella  piena libertà di poter abbracciare  le persone care senza ritenerle delle probabili untrici.

E con la forza di volontà, tipica, forse solo della razza umana, ci si avventura per le  proprie vacanze,cercando di eseguire e rispettare al meglio gli ordini, o meglio i consigli, anzi  sarebbe più corretto dire le ordinanze  impartite ora dal Governo ora dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel tentativo di arginare ed evitare il contagio da Covid, garantendo così la salute dei passeggeri tutti, equipaggio compreso.

Non è facile, non lo è assolutamente, ma l’unico modo per ripartire è quello di partire in sicurezza.

foto passi costaA seguito dell’autorizzazione da parte del  Governo italiano al riavvio delle crociere, seppure con notevoli  restrizioni, si può ritornare non solo a pensare alle vacanze ma addirittura a riviverle. Chi lo avrebbe mai detto?

I colorati ascensori di vetro attraversano gli eleganti ponti delle navi da crociera suscitando sempre una nuova meraviglia, il pianista del piano bar allieta i passeggeri che seduti sulle  poltroncine dei salottini  sorseggiano il proprio drink rispettando realmente il dovuto distanziamento, il personale di bordo, adibito ai vari servizi, accoglie gli ospiti salutandoli con gli occhi che appaiono  grandi sopra le mascherine, i dispenser automatici di amuchina igienizzano le mani di grandi e piccini, ed i locali  tutti ben sanificati permettono di vivere in serenità gli ambienti chiusi senza la paura di contrarre il Covid19. Il cocktail di benvenuto, adesso sostituito da un opportuno  test antigenico con tampone rapido  (massimo un’ora di attesa ) , rallegra chi, una volta salito a bordo, sa di  potersi godere tranquillamente le grandi sale delle affascinanti navi da crociera senza il sospetto di trovare in altri crocieristi il virus  nemico Sars-Cov-2 pronto a divorarsi i passeggeri.

Al momento le crociere sono il futuro dei viaggiatori, e lo saranno a lungo.Godersi il Mediterraneo e le magnifiche coste del Bel Paese , con le annesse escursioni in sicurezza, non è da poco, considerando soprattutto,  che fino a poco tempo fa non ci restava che impastare la farina con l’uovo per rendere il tutto pubblico attraverso un video in diretta sui social. Oggi vivere “dal vivo” si può.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *