Al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto “The Beatles Revolution”

L’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele, diretta da Michele Catania rende omaggio alla band inglese.

Al Teatro Mandanici, domenica 10 gennaio, con inizio alle 21, in programma “The Beatles Revolution”. L’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele, diretta da Michele Catania rende omaggio alla band inglese con una selezione di brani arrangiati dal Maestro Catania, con la partecipazione di Daniele Paone alle chitarre e la partecipazione, al basso di Maurizio Cosentino e alla batteria Stefano Sgrò.

Un omaggio intenso e coinvolgente a quello che è stato definito “il più importante collettivo artistico del ‘900”. La formazione, originaria di Liverpool,  ha segnato un’epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art. Ritenuti un fenomeno di comunicazione di massa di proporzioni mondiali, a distanza di vari decenni dal loro scioglimento ufficiale – e dopo la morte di due dei quattro componenti – i Beatles contano ancora un enorme seguito e numerosi sono i loro fan club esistenti in ogni parte del mondo. Ed è enorme il contributo artistico di una band che in nemmeno dieci anni ha saputo trasformarsi da “mania” a vera, totalizzante, rivoluzione, non solo musicale.

Le versioni orchestrali dei brani dei Beatles elaborate da Michele Catania verranno proposte nella più assoluta fedeltà originali, e vogliono sottolineare l’importanza dell’innovazione musicale tout court delle creazioni di John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Star, senza dimenticare l’importantissimo contributo del “quinto Beatle”, il produttore e mentore George Martin. Non mancheranno i grandi classici del repertorio beatlesiano, ma si presterà particolare attenzione al periodo che va dagli album “Rubber Soul” del 1965 ad “Abbey Road” del 1969.

MICHELE CATANIA Nasce a Milazzo (ME) nel 1984: compositore, pianista e cantante, inizia da autodidatta e già nella prima adolescenza intraprende l’attività di musicista dal vivo, collaborando con alcuni tra i più noti musicisti jazz, rock e blues del panorama siciliano.

Laureato al Dams Musica di Bologna con una tesi sulle fonti della Madame Butterfly di Puccini, e al Biennio di Musicologia dell’Università di Palermo con una tesi sulla Musica per Film. Allievo di Carmelo Chillemi, studia Composizione a Messina, Bologna e Palermo, frequenta corsi privati di Jazz (con Giovanni Renzo) e segue Masterclass di Direzione Corale con Filippo Maria Bressan e Voicu Popescu, e di Composizione con Fabrizio De Rossi Re.

Come compositore ha collaborato, tra gli altri, con l’Orchestra Giovanile di Messina, l’Ensemble Vocale Cantica, il Trio Albatros: le sue composizioni, sia brani originali che arrangiamenti, sono state eseguite in importanti realtà italiane ed estere (tra cui il Festival Le Altre Note in Valtellina, l’Istituto Italiano di Cultura in Cina, il Festival InCanto Mediterraneo in Sicilia, il Conservatorio “A. Corelli” di Messina). Da diversi anni realizza musiche per spot, film e spettacoli teatrali, alcuni dei quali vincitori di importanti premi nazionali ed internazionali.

Nell’Aprile 2013 fonda con Andrea Salomon l’Efesto Film, società di produzione e distribuzione di opere cinematografiche, musicali e teatrali, con all’attivo diversi cortometraggi, documentari, videoclip (Mario Venuti, Mario Incudine) e spot, interpretati da attori di fama nazionale come Nino Frassica, David Coco, Fioretta Mari, Francesca Ferro, Guia Jelo.

Nell’estate 2014 presenta in Valtellina “La Guerra e il Sogno di Momi”, musiche originali per il film omonimo del 1917 diretto da Segundo de Chomòn, che viene replicato a novembre nell’ambito della Settimana del Cinema Muto del Teatro Vittorio Emanuele di Messina; sempre per il Vittorio Emanuele, a dicembre realizza delle suites orchestrali (da temi di compositori come Piersanti, Rota e Morricone) per un omaggio a Leonardo Sciascia promosso dalla Regione Siciliana, in cui Michele figura anche come pianista insieme all’Orchestra del Teatro diretta da Marco Alibrando.

Nel 2015, oltre a trascrizioni e adattamenti per il Concerto di Capodanno dell’Orchestra del Vittorio Emanuele, gli vengono commissionate le musiche per un documentario nazionale, alcuni arrangiamenti per prestigiosi festival come InCanto Mediterraneo e Tindari Festival e i commenti sonori di corti e lungometraggi (i tanghi composti per il film Ballando il Silenzio sono pubblicati su cd da Dughero/Warner Chappell; le musiche per This is me, documentario ufficiale sul Padiglione Italia 2015), oltre a proseguire l’attività di musicista live e concertista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *