Al Teatro Ambasciatori di Catania è di scena “Paparino” commedia in tre atti di Dino Falconi

Domenica 28 gennaio, alle ore 18, al Teatro Ambasciatori di Catania, l’associazione artistica culturale “Luci della ribalta “ diretta da Salvo Fazio  lo spettacolo “Paparino”, commedia brillante in tre atti frutto dell’estro creativo di Dino Falconi, giornalista, autore e sceneggiatore.

Locandina Paparino

Domenica 28 gennaio, alle ore 18, al Teatro Ambasciatori di Catania, l’associazione artistica culturale “Luci della ribalta “ diretta da Salvo Fazio presenta il penultimo spettacolo della fortunatissima stagione teatrale curata nei mini particolari dall’art director Giacomo Famoso, attore , autore e regista . Si tratta di “Paparino” commedia brillante in tre atti frutto dell’estro creativo di Dino Falconi, giornalista, autore e sceneggiatore.

La regia è di Giacomo Famoso che vedremo nel ruolo di Stefano Marchi protagonista di questa piece brillante e a dir poco rocambolesca fatta di intrecci amorosi, intrighi, imbrogli, di colpi bassi, bugie eclatanti e a volte quasi surreali, equivoci, colpi di scena e scambi di ruolo.

Il deus ex machina che mette in moto questa complicatissima macchina teatrale è proprio Stefano Marchi scrittore di riviste che ha una fantasia volta all’imbroglio e all’inganno “pur di continuare nella sua vita dissennata, piena di debiti. Da millantatore quale è non esita a costruire attorno a sé castelli di sabbia, spacciandosi per un ricco possidente pur di far presa sulle donne che incontra.

Inoltre vince se stesso quando pur di ottenere i soldi necessari per sanare un grosso debito non esita a tramare contro il fratello Giuseppe (interpretato da Enrico Pappalardo) facendo credere a lui e alla moglie Sara (Nuccia Pulvirenti) di avere una figlia, frutto di un suo amore di gioventù e ritrovata per caso. In realtà si tratta della sua amante e complice Marta (Iolanda Fichera), una soubrette attraente e arrivista che fa passare pure per fidanzata dell’amico musicista Vito ( Emanuele Trapani) che però è sposato con Margherita ( Maria Piana).Nascono complicazioni su complicazioni ed eclatanti colpi di scena.

Giacomo Famoso

Il pubblico rimarrà fino alla fine col fiato sospeso e non avrà tregua, perché sarà inevitabilmente coinvolto in questa complicata matassa che si ingarbuglia sempre più, specie quando Il fratello Giuseppe e sua moglie decidono di accogliere in casa “padre e figlia” e addirittura intendono organizzare il matrimonio dei presunti “nipoti”.

In questo vortice si muovono a ritmo incessante gli altri personaggi che completano egregiamente questa piece e che sono oltremodo esilaranti e ironici : Il cameriere Filippo (Salvo Lorenzini), Carlo ( Pierpaolo Pappalardo), la cameriera Carmela (Veronica Capeto) e il signor Bertoni (Giuseppe Scuderi). La scenografia è di Franco Sardo, luci e fonica sono di Coco service, i costumi della Sartoria Merini e trucco e parrucco a cura di “Stili e dintorni”.

Anche stavolta Giacomo Famoso ha scelto una messa in scena coinvolgente scritta da un autore e sceneggiatore come Dino Falconi i cui soggetti appartengono soprattutto al teatro leggero e al varietà. I suoi copioni sono stati interpretati da grandi attori come Anna Magnani, Totò, Vittorio De Sica e Macario. Dalla commedia “ Paparino “ che debuttò per la prima volta al Teatro Odeon di Milano nel 1949, lo stesso Falconii trasse il soggetto per il film “Signori si nasce “ risalente al 1960 , diretto da Mario Mattioli , con sceneggiatura di Castellano e Pipolo e interpretato da Totò, Peppino De Filippo e Delia Scal, Carlo Croccolo e altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *