Al Sangiorgi un nuovo sold out per l’HJO Jazz Orchestra

A Catania, al Teatro Sangiorgi, è tempo di swing, di jazz e di atmosfera anni trenta e quaranta con l'HJO Jazz Orchestra. 

sang

È tempo di swing, di jazz e di atmosfera anni trenta e quaranta al Sangiorgi con l’HJO Jazz Orchestra, che ottiene anche per quest’appuntamento musicale, promosso nell’ambito della rassegna “Un palcoscenico per la città” in coproduzione con il Teatro “Massimo Bellini”, “NONSOLOCLASSICA” e il suo direttore artistico Giovanni Cultrera e la “Camerata Polifonica Siciliana” diretta da Giovanni Ferrauto, un ennesimo sold out.

Pubblico in visibilio e tanta gente anche in piedi per applaudire i sedici musicisti guidati dal M° Sebastiano Benvenuto Ramaci, che coadiuvati dalla direzione e conduzione artistica di Liliana Nigro accompagnano i presenti in un emozionale viaggio tra le note di Duke Ellington, Glenn Miller e Count Basie diventati oggi patrimonio culturale del jazz.

Un superbo dialogo musicale tra fiati e ritmica, impreziosito dalla straordinaria partecipazione del vibrafonista Alberto Asero, capace di infiammare gli oltre cinquecento presenti che non riuscivano a trattenersi dall’accennare dei passi di danza al suono di “Splanky”, “Chattanooga Choo Choo” e “Sing Sing” dal proprio posto. Il bis finale richiesto a gran voce dal pubblico è stato dedicato ad Al Jereau, legenda del jazz, scomparso poco prima dell’inizio del concerto.

Grandi applausi per oltre due ore di musica in cui le note di “It dont mean a thing” e “Hallo Dolly”  hanno reso magico un evento musicale unico per la nostra città in cui buona musica e professionalità si sono uniti per regalare ancora una volta, non solo ai fedelissimi della big band siciliana, un concerto dal tocco inimitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *