Al refettorio dei Domenicani di Avola in mostra gli artisti di Versus Artecontemporanea

Secondo appuntamento del Gruppo Versus Artecontemporanea sabato 25 luglio alle 20,00 negli spazi espositivi dell’ex Refettorio dei Domenicani di Avola (sala intitolata al maestro Corrado Frateantonio), con ingresso da Piazza Teatro.

Dopo il successo della recente mostra al Palazzo del Governo di Siracusa il gruppo si presenta al pubblico avolese in occasione della festa della patrona S. Venera. Anche questo evento, patrocinato dal Comune di Avola, Assessorato Fund Raising, Politiche Sportive e Artistiche, è curato dal critico d’arte Raimondo Raimondi e dalla professoressa Giovanna Trefiletti che presenteranno le opere degli artisti aderenti al sodalizio: pittori, fotografi e scultori provenienti dalle province di Catania e di Siracusa. Essi sono: Lino Baio, Salvatore Barbagallo, Mariaconcetta Birrico, Giovanni D’Amico, Vanessa De Grandi, Sebastiano Dipasquale, Anastasia Guardo, Vito Guardo, Santo Paolo Guccione, Gaetano Interlandi, Rita Marta Massaro, Armando Nigro, Raimondo Raimondi, Marinella Raniolo, Giovanna Trefiletti, Patrizia Trefiletti e Cetty Urso.

L’esperienza del Gruppo Versus nasce da un’iniziativa di arte e cultura ideata da un gruppo di artisti siciliani, che si sono uniti intorno a un progetto di aggregazione, intraprendendo un percorso comune di condivisione di principi e di valori. Versus si esprime nella lettura critica della contemporaneità, ricorrendo alla bellezza come antidoto contro la barbarie, idea che ritiene verità assoluta alla quale ogni artista deve ispirarsi applicando comunque un proprio codice di significati e un proprio linguaggio estetico, in piena libertà ma in armonia con il gruppo cui aderisce. Versus accoglie aderenti per i quali l’Arte è essenziale alla vita, una vita ricca di pulsioni interiori e di comunicazione del proprio “io” a un contesto sociale di riferimento.  “L’Arte – ha scritto nella Charter di Versus, una sorta di manifesto programmatico, il critico d’arte Raimondo Raimondi, cofondatore del gruppo – è testimonianza del proprio esistere in questa terra e in questo tempo, posseduta ed espressa con gioia e insieme con sofferenza, come memoria e ricordo, come consapevolezza di se e riunione con l’immensità del creato, come capacità di uscire dalla monotona quotidianità esistenziale e incontrarsi con l’infinito”.

La mostra resterà aperta fino al 30 luglio. All’inaugurazione presenzierà il sindaco di Avola Luca Cannata e l’assessore comunale alle Politiche Sportive e Artistiche, Fund Raising, Sebastiano Baccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *