Al-Qaeda cerca chimici in grado di realizzare gas Sarin

Al Qaeda starebbe lavorando allo sviluppo di armi chimiche

L’allarme è stato lanciato dopo che mercoledì scorso, tre uomini accusati di essere membri del gruppo terroristico Al-Shabab, cellula somala di al-Q??ida (Al-Qaeda), sono stati arrestati a New York.

Gli uomini facevano parte di un gruppo di sviluppo e ricerca per la produzione di armi chimiche.

Ad oggi però, i servizi segreti americani non sono in grado di tracciare lo sviluppo temporale di un agente chimico pronto all’uso, ma il fatto stesso che Al-Qaeda ci stia provando, con la creazione di vari team specifici sparsi per il globo, è un fatto molto preoccupante.

Secondo la Cia, se il governo siriano fosse caduto dopo un attacco americano, Al-Qaeda avrebbe potuto accedere alle mille tonnellate di gas Sarin, attualmente sotto il controllo del presidente Assad.

Al di la della capacità di acquisire armi chimiche già pronte all’uso, è molto più probabile che Al-Qaeda provi a sviluppare in casa il proprio gas nervino, magari cercando di combinare prodotti di tipo industriale, già disponibili sul mercato.

Il Sarin è stato sviluppato come pesticida dai tedeschi nel 1938.

Da allora è considerato uno dei più potenti agenti nervini del pianeta a causa della sua capacità di evaporare e diffondersi nell’ambiente. Nella sua forma vaporosa, provoca sintomi in pochi secondi mentre nella sua forma liquida agisce in pochi minuti.

Anche una piccola quantità di Sarin può causare lesioni molto gravi.

Le vittime non sanno di essere state esposte al gas in quanto è incolore, inodore ed estremamente volatile. (Spaziodifesa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *