Al lavoro la IV Municipalità di Catania

 Potati gli alberi pericolanti all’interno del cimitero di San Giovanni Galermo

IMG_9340

Dopo vent’anni di attesa sono stati potati gli alberi nel cimitero di San Giovanni Galermo a Catania. E così, il pericolo dei rami che pendono pericolosamente all’interno del cimitero di via Misericordia ormai è alle spalle.
Grazie alle richieste di intervento inoltrate da Erio Buceti, presidente della IV municipalità di Catania, la Direzione Ecologia, appurando l’esigenza e la necessità di un immediato lavoro, è intervenuta celermente anche grazie al personale ed ai mezzi della “Catania Multiservizi”.
“Operai- dice Buceti- a cui va un plauso particolare visto che, con la loro opera, pongono fine ad un vero e proprio problema per gli abitanti del quartiere di San Giovanni Galermo. La potatura e la cura del verde rappresenta l’ennesimo segnale di vicinanza delle istituzioni alle esigenze della circoscrizione di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”.
IMG_9342
“Quello di via Misericordia- continua Buceti- è il secondo cimitero di Catania visitato ogni giorno da centinaia di persone. Per questa ragione è fondamentale garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti coloro che qui vengono per ricordare il proprio parente o amico.
 Parliamo di lavori mai eseguiti negli ultimi vent’anni ed oggi, se il rischio caduta rami è stato definitivamente scongiurato, dobbiamo ringraziare il sindaco Pogliese, la direzione Ecologia e il personale della Multiservizi”.
E continua il Presidente:-“Portato a termine questo lavoro valuteremo adesso la stabilità delle piante in molti altri punti della IV municipalità. Con gli esperti del comune valuteremo caso per caso tenendo in considerazione la chioma degli alberi, l’eventuale presenza di lesioni sulle loro cime e, soprattutto, se già in passato dal tronco si sono staccati dei rami. Questo, in definitiva, è solo una parte del mio programma di lavoro frutto di una costante sinergia e dialogo con associazioni, comitati e semplici cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *