ACIREALE-FC MESSINA 2-1: il cuore oltre l’ostacolo, risorge l’Acireale

La squadra di Pagana va subito sotto di una rete ma non si scompone e nel secondo tempo entra con il piglio deciso di chi vuol dimostrare di voler che non si darà mai vinta, e prima pareggia con una splendida punizione di Rizzo e poi successivamente passa in vantaggio con Buffa che di testa trafigge l’estremo difensore ospite.

IL TABELLINO: ACIREALE (4-2-3-1): Mazzini 00; Cannino 00 (54' Mbaba 00), Silvestri, Viscomi, D. La Vardera 02; Buffa 01, Cozza (Ba); Savanarola, Rizzo (81' Mauceri 99), Souarè (70' Orlando); Pozzebon (90' De Felice). A disp.: Ruggiero 02, Tumminelli, J. Pedro 99, Iania 01, C. La Vardera 02, Russo, Bongiovanni 02. All. Pagana. FC MESSINA (4-3-2-1): Marone 99; Aita 02, Fissore, D. Marchetti, Ricossa 01; Lodi, A. Marchetti (68' Bevis), Palma; Arena 00, Carbonaro; Caballero. A disp.: Monti 99, Strino 03, Casella 00, Da Silva, Panebianco 01, Cangemi 02, Garetto 02, Giuffrida, Coria, Bianco 02. All. Criaco (Rigoli positivo al Covid). ARBITRO: Duzel di Castelfranco Veneto (Bertozzi-Gibin). MARCATORI: 3' Arena, 58' Rizzo, 63' Buffa NOTE: ammoniti Arena, Silvestri, A. Marchetti, Rizzo, Carbonaro, Buffa. Al 94' espulso D. Marchetti per fallo da ultimo uomo

LA CRONACA PRIMO TEMPO

3° minuto subito in goal l’Fc Messina con Arena che batte Mazzini su lancio di Ricossa, servito da Lodi. 7° scambio Talla, Savanarola che serve Rizzo che tira e para Marone. 8° guadagna una punizione Rizzo. Cross di Cozza, palla spazzata dalla difesa ospite. 13° Pozzebon si incunea in area ma il tiro finisce a lato. 16°guadagna un fallo Rizzo sulla trequarti avversaria. Rizzo piazza il tiro, ma viene deviato dalla barriera. 18° ammonito Arena. 19° guadagna una punizione La Vardera. Cross di Cozza, spazza la difesa dell’Fc. 23° ammonito Silvestri per un fallo su Caballero. Cross di Lodi ma la palla finisce sul fondo. 26° ammonito Carbonaro per un fallaccio. 33° ammonito Rizzo. 41° guadagna un angolo Cannino, cross di Cozza, testa di Rizzo ma palla a lato. 43° prova la conclusione Rizzo dal limite, la palla viene deviata dalla difesa e finisce sulle braccia dell’estremo difensore ospite. Finisce 1 a 0 per l’Fc Messina il primo tempo senza nessun recupero.

SECONDO TEMPO 45° ammonito A. Marchetti per fallo su Talla. Cross di Cozza spazza la difesa. 54° guadagna un corner Cannino. Sostituzione Acireale esce Cannino entra Mbaba. Sulla bandierina batte Cozza ma la difesa spazza. 56°guadagna una punizione il neo entrato Mbaba. Sulla palla Rizzo che crossa ma la palla viene deviata in angolo. Dalla bandierina batte Cozza ma la difesa spazza. 58° guadagna una punizione Savanarola, sulla palla Rizzo che con una prodezza balistica la mette in all’incrocio per l’uno a uno. 62° cross di Silvestri prova la acrobazia Pozzebon, pallone in angolo. 63° goal di Buffa che la ribalta 2 a 1 per l’Acireale. 67° ci prova dopo un errore di disimpegno Carbonaro, la palla finisce nelle braccia di Mazzini. 68° Sostituzione per l’Fc Messina esce A. Marchetti entra Bevis. 70° Sostituzione Acireale, esce Talla Suare entra Orlando. 73° ci prova Carbonaro ma la palla finisce alta sopra la traversa. 79° Mbaba in slalom, prova il tiro e per poco non trova l’eurogoal. 81° esce Rizzo entra Mauceri. 82° Buffa viene ammonito per brutto fallo. Punizione battuta da Lodi, spazza la difesa. 84° Sostituzione Acireale entra Ba esce Cozza. 90° entra De Felice esce Pozzebon. 6 minuti di recupero. 93° ci prova Arena da fuori, pallone centrale parato da Mazzini. 94° Mazzini lancia De Felice, atterrato al limite da D. Marchetti che viene espulso. 95° prova il tiro Savanarola ma la palla finisce sulla barriera. 96° punizione per l’Fc Messina tira Lodi palla deviata. Triplice fischio, finisce 2 a 1 per l’Acireale.

Partita godibile e ricca di emozioni, dove era importante ritornare alla vittoria per la squadra granata. C’è riuscita con una prestazione tutto cuore che rasserena l’ambiente e dà fiducia. Serve però continuità di risultati e già da domani si penserà alla difficile trasferta di domenica a Rende dove i granata devono ripetersi per recitare il ruolo da protagonista che tutti si aspettano.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *